ASTROFISICA E COSMOLOGIA

MARTE    NASA   JWST   LUNA   NEBULOSE

NEWS

L'articolo sottolinea la disparità delle risorse disponibili per diversi astrofotografi e l'importanza di comprendere i limiti e le capacità delle proprie attrezzature e condizioni di osservazione. Il lavoro di Ravagnin mette in risalto la pazienza, la perseveranza e l'uso innovativo della tecnologia disponibile per spingere i confini dell'astrofotografia amatoriale. Il suo racconto dettagliato del processo, dalla selezione iniziale del target all'elaborazione finale dell'immagine, fornisce preziose intuizioni e ispirazione sia per i principianti che per gli astrofotografi esperti. Attraverso la sua dedizione e l'approccio creativo, Ravagnin dimostra che sono possibili realizzazioni straordinarie in astrofotografia anche in condizioni meno che ideali.
NUOVO SERVIZIO EXPRESS PER LA SPEDIZIONE IN ABBONAMENTO Dopo i recenti disservizi dovuti ai ritardi nelle consegne da parte di Poste Italiane sul prodotto Piego...
Il gruppo ShaRA, che esplora il cielo australe e occasionalmente il boreale, ha concluso il suo ottavo progetto con "il Delfino"
Quanti sono i sogni tecnologici che un affamato di fantascienza, anela di vedere un giorno realizzati? A seguire ne affronteremo alcuni (del resto siamo in Astrodivagazioni niente di serio) ma non sarà per spezzare una lancia a loro favore, no, bensì sarà per affondarli criticamente e meticolosamente.
L'articolo "I dubbi di un viaggiatore potenziale terrorista" descrive l'esperienza dei controlli antiterrorismo negli aeroporti degli Stati Uniti, con particolare attenzione al test antiesplosivo.
La ricerca delle galassie lontane è un tema centrale dell'astronomia moderna, mirato a comprendere l'evoluzione dell'Universo. Le osservazioni di galassie distanti ci permettono di studiare i progenitori delle strutture attuali e di comprendere i processi fisici che hanno influenzato la loro formazione. Dopo il Big Bang, l'Universo era composto quasi esclusivamente da idrogeno ed elio. L'osservazione delle galassie lontane ci permette di tracciare l'arricchimento chimico dell'Universo, seguendo il filo che ha portato alla formazione delle galassie, del Sole e della vita stessa.
Amanti delle stelle e dell'astronomia, segnatevi questa data sul calendario! Il 3 agosto ci ritroveremo presso il Rifugio Colle le Cese a Forca Canapine per una notte di osservazioni stellari, foto mozzafiato e tanto divertimento sotto le stelle.
Messier 15 (M15) è un ammasso globulare situato nella costellazione di Pegaso, distante 35.700 anni luce dalla Terra. Scoperto dall'astronomo Giovanni Domenico Maraldi nel 1746.
Presso l'abbazia di Praglia un progetto frutto della collaborazione di privati ed aziende sta riportando in vita lo storico osservatorio astronomico.
La Nebulosa Laguna (Messier 8) catturata dal telescopio Hubble, evidenzia i processi energetici di formazione stellare che creano intricati intrecci di gas e polveri.
La Nebulosa Aquila (Messier 16), scoperta da Philippe Loys de Chéseaux nel 1746 e osservata successivamente da Charles Messier, è famosa per i Pilastri della Creazione
La Nebulosa Anima è caratterizzata da giovani ammassi stellari, bolle gassose modellate da venti stellari e intense radiazioni ultraviolette che riscaldano il materiale interstellare.

25 anni di Astronomia insieme

Cielo del Mese

La Luna del Mese

0
Eccoci alla Luna di Luglio che a grandi linee seguirà le stesse tappe del mese precedente fatto salvo per alcune piccole variazioni che però possono rivelarsi molto interessanti. Siamo lontani dalle grandi lune dello stesso periodo dello scorso anno.
asteroidi del mese - luglio

Mondi in miniatura – Asteroidi del mese

0
In luglio gli asteroidi del mese saranno: (1) Ceres, (40) Harmonia

SUPERNOVAE aggiornamenti del mese di Luglio

0
Ogni mese un report completo sulle Supernovae aggiornamenti sulle scoperte e dettagli sulla catalogazione a cura di Fabio Briganti e Riccardo Mancini

Le Comete del Mese

0
Per le Comete del Mese di Luglio solo 13P/OLBERS e C/2023 A3 TSUCHINSHAN-ATLAS

Transiti della ISS International Space Station

0
I Transiti maggiori nel nostro cielo della ISS International Space Station per il mese di Luglio

Il Cielo del Mese

0
Il Cielo del Mese Luglio 2024 con tutti gli eventi astronomici: La Luna, Asteroidi, Pianeti, Supernovae, Comete, Costellazioni e Transiti

Le Costellazioni del Mese

0
Nel cielo di luglio ci troviamo tra le costellazioni tipiche dell’estate: lo Scorpione, protagonista assoluto, incanta la volta celeste con la sua stella rosso-arancio Antares, e poi l’Ofiuco e ancora l’Aquila con la sua luminosa Altair.
Solstizio d'Estate

Solstizio d’Estate 2024: Il Fenomeno Astronomico e le Tradizioni

0
Il solstizio d'estate si verifica quando uno dei poli terrestri raggiunge la sua massima inclinazione verso il Sole. La Terra ruota attorno al Sole su un'orbita ellittica e anche attorno al proprio asse, inclinato di circa 23,5 gradi. Questa inclinazione causa le stagioni. Al solstizio d'estate, il Polo Nord è inclinato direttamente verso il Sole, che raggiunge la sua massima altezza nel cielo, dando luogo al giorno più lungo dell'anno​.

Gli articoli su Coelum Astronomia di questo mese

SPECIALE WEBB!

Sezione dedicata alle sorprendenti scoperte favorite dal James Telescope Space Telescope

MOSTRE E INCONTRI

Proviene dalla ISS il frammento che nel 2021 colpì una casa

0
Nel marzo 2021 Alejandro Otero segnalò che un oggetto di metallo aveva perforato il tetto della sua casa arrecando danni alla sua abitazione sita nella cittadina balneare di Naples in Florida. I danni, per lo più modesti, erano tuttavia evidenti e Otero suppose subito che l'oggetto con un peso complessivo di circa 0,7 kilogrammi, potesse appartenere alla Stazione Spaziale Internazionale.

Apophis

0
Il 13 aprile 2029 l'asteroide (99942) Apophis passerà a meno di 32 000 km dalla superficie terrestre. Con un diametro medio di circa 375 m, Apophis sarà, per un breve periodo, più vicino alla Terra dei satelliti per telecomunicazioni in orbita geostazionaria e visibile nel cielo notturno ad occhio nudo da gran parte dell'Europa, dell'Africa e dell'Asia.

News da Marte

News da Marte #30: l’arrivo a Bright Angel, aurore marziane e...

0
Riprendiamo l’esplorazione del Pianeta Rosso con Perseverance che si trovava a un passo da Neretva Vallis, il greto sabbioso dell’antico fiume che miliardi di anni fa scorreva verso est confluendo nel Cratere Jezero.

News da Marte #27

0
Bentornati su Marte! Dopo esserci purtroppo lasciati alle spalle la missione di Ingenuity, il cui epilogo ha occupato una parte importante di queste cronache, possiamo tornare a dedicare le giuste attenzioni alle attività di Perseverance. Il rover è stato impegnato nell’analisi di una roccia abbastanza particolare il cui studio è culminato nel prelievo di un campione. Ci sono delle novità che riguardano la camera SHERLOC, e infine vi racconto di una ricerca pubblicata a metà mese che ha individuato un enorme vulcano sul Pianeta Rosso. Si nascondeva in una regione di Marte studiata da praticamente mezzo secolo…

photocoelum - le immagini dei nostri lettori

Luna che sorge sul mare

Stephan’s Quintet

NGC6820

Il mio primo Saturno

NGC 6946 and NGC 6939

LE ULTIME DA PHOTOCOELUM

La Redazione Informa

SIAMO A QUOTA 1000 EURO! GRAZIE AI SOSTENITORI! FORZA AVANTI COSì

Perchè abbiamo bisogno anche di te ma SUBITO? Le fasi iniziali della raccolta fondi sono determinanti. Se la cifra donata sale rapidamente allora anche altri saranno spinti a credere nell'idea. E' un sistema che si auto-alimenta. Ecco perchè non bisogna temporeggiare! La velocità è tutto. Per sostenere il progetto non serve "aspettare per vedere" tanto l'addebito non ci sarà fino a raggiungimento totale dell'ammontare, ma attendere rallenterà gli altri e così via fino a perdere l'entusiasmo.

I Blog degli Autori

Ultime News dal sito

il blog della direttrice

SIAMO A QUOTA 1000 EURO! GRAZIE AI SOSTENITORI! FORZA AVANTI COSì

0
Perchè abbiamo bisogno anche di te ma SUBITO? Le fasi iniziali della raccolta fondi sono determinanti. Se la cifra donata sale rapidamente allora anche altri saranno spinti a credere nell'idea. E' un sistema che si auto-alimenta. Ecco perchè non bisogna temporeggiare! La velocità è tutto. Per sostenere il progetto non serve "aspettare per vedere" tanto l'addebito non ci sarà fino a raggiungimento totale dell'ammontare, ma attendere rallenterà gli altri e così via fino a perdere l'entusiasmo.

Archivio Astrofotografia

Chesire Cat – Stregatto – Superare i Proprio Limiti

0
Chesire Cat - Stregatto
L'articolo sottolinea la disparità delle risorse disponibili per diversi astrofotografi e l'importanza di comprendere i limiti e le capacità delle proprie attrezzature e condizioni di osservazione. Il lavoro di Ravagnin mette in risalto la pazienza, la perseveranza e l'uso innovativo della tecnologia disponibile per spingere i confini dell'astrofotografia amatoriale. Il suo racconto dettagliato del processo, dalla selezione iniziale del target all'elaborazione finale dell'immagine, fornisce preziose intuizioni e ispirazione sia per i principianti che per gli astrofotografi esperti. Attraverso la sua dedizione e l'approccio creativo, Ravagnin dimostra che sono possibili realizzazioni straordinarie in astrofotografia anche in condizioni meno che ideali.

ShaRA#8.1 – Il Delfino

0
ShaRA#8.1 – Il Delfino
Il gruppo ShaRA, che esplora il cielo australe e occasionalmente il boreale, ha concluso il suo ottavo progetto con "il Delfino"

Lo ShaRA team vola in finale al concorso del Royal Greenwich...

0
La redazione di Coelum si unisce all'entusiasmo dei membri dello ShaRA team per il fantastico risultato ottenuto. Entrare nella classifica dei finalisti del concorso Astronomy Photographer of the Year 2024 è già di per se un prestigioso obiettivo raggiunto, a confermare, semmai ce ne fosse bisogno la bravura espressa dal team.

L’Universo in una foto 3 edizione – Contest Fotografico

0
Dopo il successo della precedenti edizioni, ispirate dalle novità che hanno coinvolto il Planetario della Fondazione Museo Civico di Rovereto, il Sichardt Cafè ha maturato l’idea di rilanciare questo concorso volto a stimolare l’interesse per l’astronomia tramite l’uso creativo della fotografia.

Anche Hubble per la caccia agli asteroidi

0
Recentemente alcuni astronomia hanno utilizzato le immagini archiviate scattate dal telescopio Hubble per catturare una popolazione in gran parte invisibile di asteroidi piuttosto piccoli traditi dalle loro tracce. La caccia al tesoro ha richiesto l'inseguimento di 37.000 immagini di Hubble nell'arco di 19 anni. Il risultato è stato trovare 1.701 tracce di asteroidi, di cui 1.031 non ancora catalogati. Circa 400 di questi asteroidi hanno dimensioni inferiori a un chilometro. 

Storia Dell'Astronomia

Storico test e strumenti

Ricevi Coelum a casa tua

error: Attenzione il contenuto è protetto.
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

There was an error while trying to send your request. Please try again.

Autorizzo Coelum Astronomia a contattarmi via e-mail utilizzando le informazioni che ho fornito in questo modulo sia per fini informativi (notizie e aggiornamenti) che per comunicarmi iniziative di marketing.
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

There was an error while trying to send your request. Please try again.

Autorizzo Coelum Astronomia a contattarmi via e-mail utilizzando le informazioni che ho fornito in questo modulo sia per fini informativi (notizie e aggiornamenti) che per comunicarmi iniziative di marketing.