AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
26 Novembre 2020
Ci sono 275 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia

Articoli marcati con tag ‘Pianeta’

stardome-nov2020-15nov-2200
Letto 3.058 volte - Nessun commento
Novembre è quel mese dell’anno in cui si apprezza in modo sensibile l’allungamento delle notti con il clima che assume già alcune caratteristiche tipiche della stagione invernale. Il clima rigido e meno propenso a rendere piacevoli le uscite notturne per l’osservazione del cielo viene compensato però da una maggiore limpidezza del cielo, che verso le 21:00 ci apparirà già completamente scuro (la notte astronomica inizia infatti intorno alle 18:30). Così, in presenza di buone serate, avremo a disposizione diverse ore per godere delle costellazioni autunnali e dei più “alti” in declinazione tra gli asterismi estivi.
Letto 245 volte - Nessun commento
Immagine di Marte in condizioni di seeing eccellente, il primo di ottobre. Le nuvole sono pressochè assenti, appena visibili sul polo nord, poi apparse nel corso della serata dal lato ovest.
Letto 427 volte - Nessun commento
Ho aspettato che Saturno, Giove e Luna in congiunzione "scendessero sul paese", l’arrivo delle nuvole mi ha spinto ad accorciare i tempi
Letto 666 volte - Nessun commento
Quello che possiamo vedere è un fenomeno verificatosi domenica 6 settembre, visibile dal Nord Italia come un meraviglioso appulso, distinguibile già con un binocolo in pieno giorno. Ad agevolare l’osservazione sono stati una Luna pienotta semplice da scovare e il pianeta rosso, a un solo mese dalla sua opposizione, con una magnitudine apparente di quasi [...]
schirinzi
Letto 5.020 volte - Nessun commento
Osservando il cielo nelle tarde serate di metà settembre, potremo notare, ancora molto in alto, l’asterismo del “Triangolo Estivo”, tipica figura celeste di questo periodo, ormai verso la sua conclusione.
Letto 647 volte - Nessun commento
I due giganti gassosi regnano la volta celeste nel cuore di queste notti estive. f/4 – ISO-3200 – 30”
Letto 616 volte - Nessun commento
Primi tentativi seri con Giove. CPC800 asi120 colore Autostakkert3 e Maxim DL
5lug-eclisse-luna-map
Letto 8.239 volte - Nessun commento
Nelle calde serate di metà luglio, le costellazioni che hanno dominato il cielo nei mesi che ci siamo appena lasciati alle spalle, Leone e Vergine in primis, si presenteranno ormai prossime all’orizzonte, come pure l’Ofiuco, lo Scorpione, dominato dalla rossa Antares, e la Bilancia
Letto 715 volte - Nessun commento
5 minuti di derotazione del canale IR, 3 minuti per ogni canale R-G-B. Utilizzato ADC (correttore di dispersione atmosferica)
stardome 15 giu 23
Letto 3.266 volte - Nessun commento
Di tutti i mesi dell’anno, giugno è quello in cui le giornate sono più lunghe e la porzione luminosa del giorno è ben superiore a quella dominata dall’oscurità. Ne consegue quindi che l’inizio della notte astronomica (l’intervallo di tempo in cui il Sole resta sotto l’orizzonte di almeno –18°) si farà attendere fin quasi alle 23:00, e con essa anche le nostre osservazioni del cielo, soprattutto per ciò che riguarda l’osservazione di oggetti deep-sky.
Letto 914 volte - Nessun commento
Tricromia dei canali UV , IR E UV+IR Newton 300 f/5 Barlow 3X ASI 290
luna
Letto 5.064 volte - Nessun commento
Il cielo di metà maggio si presenterà con le ultime propaggini delle costellazioni invernali quasi a volerci dare un ultimo saluto, un arrivederci alla prossima stagione fredda, mentre le costellazioni primaverili hanno ormai preso il sopravvento.
Letto 1.088 volte - Nessun commento
Congiunzione in Uscita di Venere con la Costellazione delle Pleiadi. Strumentazione: Pentax K-3 Sigma 70-300 APO DG Macro Treppiede K&F Singolo scatto (NO HDR) 1.6 s _ F8.0 _ ISO6400 _ @300mm _ +1.0EV Nessuna Elaborazione on body. Nessuna Post Elaborazione.
Letto 980 volte - Nessun commento
Congiunzione stretta di Venere con la costellazione delle Pleiadi. Strumentazione: Pentax K-3 Sigma 70-300 APO DG Macro Treppiede K&F Singolo scatto (NO HDR) 1.6 s _ F8.0 _ ISO6400 _ @300mm _ +1.0EV Nessuna Elaborazione on body. Nessuna Post Elaborazione.
Letto 1.012 volte - Nessun commento
Immagine ottenuta dall’osservatorio dell’autore sito in Granarolo dell’Emilia Camera Canon EOS4000D+tele Tamron 300 Somma di 10 pose da 0.5 s ISO6400. Elaborazione successiva con Astroart e Gimp
Cielo di Aprile
Letto 745 volte - Nessun commento
Siamo giunti al quarto mese dell’anno: aprile si apre in modo del tutto anomalo, con la necessità di restare chiusi in casa per via dell’epidemia di Coronavirus che ci sta affliggendo… Ma il cielo stellato è lì, che attende comunque il nostro sguardo: potremo osservarlo dall’abbaino di una soffitta, da una terrazza o un comodo [...]
Letto 1.204 volte - Nessun commento
Il pianeta rosso ha scelto queste mattine per allinearsi con il gigante d’eccellenza: nonostante il confine residenziale, i due corpi celesti cercano in ogni modo di portarci avanti nella vita, giorno dopo giorno. f/5.6 – ISO-400 – 2.5” Skywatcher Star Adventurer Photoshop 2020
Letto 1.411 volte - Un Commento
Il pianeta rosso ha fatto una scappata a salutare l’ammasso globulare M22 della costellazione del Sagittario: l’evento ha interessato i giorni a cavallo tra febbraio e marzo ed è stato visibile di primissima mattina. 15x f/5.6 – ISO-3200 – 8” DeepSkyStacker 3.3.4 + Photoshop 2020
9mar-venere-urano
Letto 4.011 volte - Nessun commento
Una congiunzione apprezzabile solo con uno strumento. Se Venere è impossibile da non notare in questo periodo, Urano pur essendo un gigante ghiacciato, è così lontano che a occhio nudo è impossibile da vedere, anche sotto un cielo buio.
Screenshot_20200226-125441_Chrome
Letto 5.546 volte - Nessun commento
A metà marzo, le brillanti costellazioni diventate familiari nel periodo invernale – fra tutte la grande figura di Orione, certamente la più rappresentativa, senza dimenticare il Toro, l’Auriga e il Cane Maggiore con la splendida Sirio – staranno ormai declinando verso ovest per lasciare il posto alle stelle primaverili.
[archive]