AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
16 Dicembre 2018
Ci sono 183 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia

Articoli marcati con tag ‘comete’

21p-sett2018-map
Letto 3.023 volte - Nessun commento
Finalmente una cometa che suscita l’interesse degli appassionati. In tempi magri anche una piccola cometa che si avvicina alla visibilità a occhio nudo (ma non abbastanza) può dare soddisfazione agli astrofotografi passando vicino ad oggetti spettacolari che rendono la ripresa più suggestiva, e all’osservazione visuale con uno strumento adatto… sentiamo cosa ci racconta il nostro Claudio Pra!
4
Letto 5.325 volte - Nessun commento
Nelle sere di metà luglio le costellazioni del Leone e della Vergine, che hanno dominato il cielo nei mesi appena passati, si presenteranno ormai prossime all’orizzonte, come pure l’Ofiuco, lo Scorpione e la Bilancia, con la brillante presenza del pianeta Giove.
Rosetta_s_last_images_in_context
Letto 4.951 volte - Nessun commento
Ad un anno esatto dalla fine della missione, si scopre che l’ultima immagine inviata dalla sonda dell’ESA Rosetta prima di impattare sulla cometa 67P/Churyumov–Gerasimenko, in realtà, non era veramente l’ultima: gli scienziati ne hanno trovata un’altra nascosta nell’ultima telemetria ricevuta.
Letto 1.730 volte - Nessun commento
Congiunzione comete C/2017 O1 e C/2015 ER61
ikeya-zhang
Letto 5.013 volte - Nessun commento
Osservo assiduamente le comete ormai da una ventina d’anni e credo di potermi definire un buon testimone in grado di indicare le più significative che si sono succedute in questo inizio di terzo millennio. Comincio subito col dire che in questo lasso di tempo, per noi osservatori boreali, è mancata una “grande cometa”, quella cioè [...]
cielo di maggio 2017
Letto 9.513 volte - Nessun commento
A metà maggio, il cielo ci mostrerà il tramonto delle ultime costellazioni invernali (Auriga, Gemelli e Cane Minore). La scena, verso sud, sarà invece dominata dalle costellazioni primaverili come il Leone e la Vergine, quasi prive di oggetti nebulari ma ricchissime di galassie di ogni sorta.
fde8676267be5a60feab4d25bb524c57.1824x0_q100_watermark_watermark_opacity-30_watermark_position-1_watermark_size-M_watermark_text-Copyright astroligu60
Letto 4.460 volte - Un Commento
Attesissima dagli appassionati, arriva la 41P/ Tuttle-Giacobini-Kresak, una cometa periodica di corto periodo che ripassa dalle nostre parti ogni cinque anni e mezzo circa.
45p_161222
Letto 2.661 volte - Nessun commento
Finalmente dopo mesi di calma “che più piatta non si può” arriva un periodo interessantissimo per gli appassionati delle “stelle con la coda”. Seguo le comete da poco meno di un ventennio e sinceramente stento a ricordare un’annata così scialba come quella appena trascorsa. Nel 2017 le premesse per rifarsi però ci sono tutte e dunque in alto i cuori e… gli strumenti, a cominciare da subito, dato che in febbraio due belle e note periodiche saranno osservabili anche con strumenti modestissimi.
cartina del cielo di dicembre 2016
Letto 8.333 volte - Nessun commento
Arriva dicembre e si apre ufficialmente la stagione in cui il cielo offre agli osservatori la parte più spettacolare del nostro emisfero, ovvero quel complesso di costellazioni che ha per centro la grande figura di Orione.
feature-image
Letto 2.641 volte - Nessun commento
Un team internazionale di scienziati ha analizzato i campioni di roccia lunare portati a Terra da numerose missioni Apollo, concludendo che l’acqua presente sul nostro satellite naturale proviene in gran parte da asteroidi arrivati sulla Luna tra 4.5 e 4.3 miliardi di anni fa. Lo studio su Nature Communications
NAC_2016-05-21T11.41.59.934Z_ID20_1397549001_F22
Letto 3.198 volte - Nessun commento
La sonda si trova attualmente in un’orbita a 7-8 chilometri di altitudine; domani, 25 maggio, se il piano di volo verrà attuato, Rosetta scenderà fino a soli 5 chilometri di quota.
impatto_22
Letto 6.538 volte - Nessun commento
La notizia è confermata: lo scorso 17 marzo un asteroide, o una cometa, ha impattato su Giove e l’evento è stato registrato in diretta da almeno due astronomi dilettanti.
segnale-rosetta
Letto 3.330 volte - Un Commento
Alle 19.18 ora italiana di lunedì 20 gennaio 2014, dopo 957 giorni di silenzio e un’attesa che pareva interminabile, è arrivata la conferma: la navicella spaziale Rosetta dell’ESA è finalmente uscita dal suo lungo letargo. Giovanni Bignami: «È stata una bella suspense!»
Rosetta_spacecraft
Letto 3.186 volte - Nessun commento
L’allarme di bordo dovrebbe essersi azionato alle 11.00 ora italiana. La sonda ESA si trovava in stato d’ibernazione da 31 mesi. La conferma dell’avvenuto risveglio è attesa per il pomeriggio.
iow107-150x150
Letto 6.616 volte - Nessun commento
Che cos’è quel minuscolo oggetto ripreso il 19 agosto da SOHO, mentre si tuffa dentro il Sole? La comunità scientifica non ha dubbi sulla sua natura, e spera che il filmato sia un’anteprima del fenomeno che farà presto puntare tutti gli occhi al cielo: il passaggio della cometa ISON.
arriva la cometa
Letto 31.175 volte - Nessun commento
In attesa delle due (speriamo) superstar in arrivo per quest’anno, vediamo con Claudio Pra un’ideale superclassifica dei dieci migliori “astri chiomati del nuovo millennio” visibili dal nostro emisfero.
comete-extrasolari
Letto 2.638 volte - Nessun commento
Perché c’è tanto gas attorno a un sistema stellare che per il suo stadio evolutivo dovrebbe invece averne pochissimo se non addirittura per niente? La risposta provano a darla in un articolo due scienziati americani: a produrlo sarebbero i frequentissimi scontri tra le comete che lo circondano.
Garradd
Letto 2.212 volte - Nessun commento
Anche a dicembre sarà la C/2009 P1 (Garradd), ad attirare l’attenzione di gran parte degli osservatori “cometari”.
scheila outburst
Letto 5.061 volte - 2 Commenti
Confermata l’ipotesi dell’impatto, gli astronomi sono riusciti a sviluppare una simulazione dell’impatto, ricostruendo nei dettagli l’evoluzione dell’evento.
C2010-X1-sum-crop-150x150
Letto 2.229 volte - Nessun commento
Dopo aver conosciuto un’ingiustificata popolarità sulla rete web come “cometa dell’apocalisse”, indicata – chissà perché – da alcuni siti come oggetto “enorme” in rotta di collisione con il nostro pianeta ed in grado, in accordo con le “profezie” sulla fine del mondo per il 2012 (Maya e quantaltro) di impattare la Terra provocando disastri, la [...]
[archive]