Home Appuntamenti del Mese Cielo del Mese Le Comete di Marzo 2023

Le Comete di Marzo 2023

Letto 4.520 volte
0
Tempo di lettura: 4 minuti

Le comete del mese di Marzo: la ZTF si allontana e una fivole C/2022 A2PANSTARRS resta sola nel cielo.

LA C/2022 E3 ZTF SI ALLONTANA

Con l’arrivo della primavera sta per terminare il regno della E3 ZTF, che tanto ci ha fatto trepidare nei mesi invernali e che per un bel po’ di tempo lascerà un grande vuoto dietro di sé. Alcune foto “artistiche” l’hanno trasformata in una novella Hale-Bopp, quando invece la realtà ci racconta di un bellissimo oggetto lontano però dai canoni della grande cometa.

La cartina riporta la posizione della C/2022 E3 ZTF alle 21.30 ora solare. Le stelle più deboli sono di nona magnitudine.

C/2022 E3 ZTF

La sua corsa mensile si svolgerà quasi completamente nell’Eridano, a parte i primi due giorni quando sarà posizionata nella parte meridionale del Toro. Converrà cercarla non appena fa buio, inizialmente ancora discretamente alta sull’orizzonte ma gradualmente sempre più bassa. A inizio mese La sua luminosità dovrebbe aggirarsi attorno alla ottava magnitudine, rendendola ancora un bersaglio relativamente facile per modesti strumenti, mentre a fine mese non dovrebbe essere distante dalladecima magnitudine. In quel periodo saremo in sostanza quasi ai saluti, con la cometa ormai bassa e debole.

Ultimi appunti nel diario della cometa

Per finire vi propongo la seconda parte del mio diario osservativo dedicato alla C/ 2022 E3 ZTF riprendendo da dove lo avevo interrotto lo scorso mese:

27/1 h. 3.30

Nel riflettore da 30 cm. di diametro mostra una chioma molto estesa. Ilfalso nucleo è brillantissimo ed è circondato da un alone a sua volta brillante e dalla restante chioma più tenue ma rilevabile facilmente. Coda larga e corta. La visione d’assieme è però più soddisfacente nelgeneroso campodel binocolo 20×90.È Percepibile senza grandi problemi anche ad occhio nudo, pur rimanendo un oggetto poco appariscente. La stimo di quinta magnitudine.

30/1 h. 5.00

Oggi ho la miglior visione ad occhio nudo della cometa, che mi pare davvero facile da percepire, ovviamente con lavisione distolta. Non credo sia aumentata di luminosità, se non di un niente, forse è la posizione ad aiutare, nel senso che non è troppo vicina a stelle che disturbano e comunque non distante da un astro che fa da buon punto di riferimento.

1/2 h. 5.30

Nel giorno del suo passaggio nel punto più vicino alla Terra, ho la possibilità di osservarla poco prima dell’alba nell’ultima finestra di buio prima che la Luna si prenda la scena.  La situazione è quella dei giorni immediatamente precedenti con la luminosità che ormai si è consolidata alla quinta magnitudine e l’aspetto che da qualche giornorimane sostanzialmente uguale.

5/2

Serata di plenilunio in cui la cometa si mostra in modo sorprendentemente facile nel piccolo binocolo 10×50. Nascondendo il nostro satellite naturale dietro ad un tetto la cerco allo zenith. È vicinissima alla stella Alfa dell’AurigaCapella e grazie alla sua chioma compatta risalta in un contesto non certo favorevole. Sinceramente credevo di fare più fatica e comunque di avere una sua visione molto meno chiara.

8/2

Cometa nuovamente visibile senza disturbo lunare, altissima in cielo(praticamente allo zenith). Così mi devo servire di uno sdraio per poterla osservare con il binocolo 20×90 tenuto a mano libera. È quasi a contattocon stella Iota Aurigae e continua a rimanere compatta, con falso nucleo ancora evidente. La coda è discretamente rilevabile, non molto lunga. Confrontando l’oggetto con i non lontani ammassi aperti Messier M 36, M 37 e M 38 somiglia molto a M 37, sia per dimensioni che per luminosità. La stima di magnitudine è quindi 5,6, in calo di sei decimi rispetto a una settimana prima. Non riesco a percepirla ad occhio nudo.

10/2

È vicina a Marte dalla quale la separano poco più di due gradi. Nel binocolo 10×50 i due oggetti sono visibili contemporaneamente ed è sempre un bel vedere quando si possono osservare questo tipo di incontri celesti.

17/2

Non è più così immediata, anche se non è comunque difficile. Credo la sua magnitudine possa avvicinarsi alla settima grandezza. Al binocolo 10×50 occorre accontentarsi di osservare la chioma mentre il 20×90 fa ancora vedere il falso nucleo, anche se non più spiccante, e una parvenza di coda quasi trasparente.

C/2022 A2PANSTARRS

Modesta cometa, ma pur sempre una delle più luminose del periodo, passata al perielio il 18 febbraio rivelandosi più luminosa del previsto. Si muoverà tra Lucertola e Andromeda, mantenendosi attorno alla decima magnitudine, osservabile al termine della notte astronomica.

La cartina riporta la posizione della C/2022 A2PanSTARRS alle 4.00 ora solare. Le stelle più deboli sono di nona magnitudine.

Vuoi essere sempre aggiornato sul Cielo del Mese?

ISCRIVITI alla NEWSLETTER!


 

E’ uscito!

Tutte le anticipazioni di febbraio/marzo 2023 sono su Coelum Astronomia n°260 di febbraio/marzo 2023

oppure

PROMO ABBONATI A TUTTO COELUM!

Abbonati o rinnova l’abbonamento alla versione cartacea e..

ottieni subito l’accesso a

Coelum Digitale e Coelum Voice

un unico abbonamento per accedere a tutto e in più…. porte aperte alla Community per scambiare commenti feedback ed inserire immagini in PhotoCoelum

  1. Coelum Cartaceo n°6 uscite dal 261 al 266 di febbraio/marzo 2024 (ben 12 pagine in più!)
  2. Coelum versione Digitale consultabile su ogni device (sono disponibili alla lettura tutti i numeri dal 2022 in poi)
  3. il nuovissimo Coelum Voice! Gli articoli pubblicati su Coelum in podcast, per approfondire in ogni momento libero!
  4. Accesso livello QUASAR alla Community

Valore complessivo dei servizi euro 113,34 – prezzo speciale offerta 63,00 euro* 

sconto 44% 

*più spese di spedizione in base alla modalità scelta

PER ABBONARTI CLICCA QUI

Offerta valida fino al 28 febbraio 2023