AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
17 Ottobre 2018
Ci sono 270 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia

Articoli marcati con tag ‘VLT’

eso1726a
Letto 7.031 volte - Nessun commento
No, non è il Sole, ma la supergigante rossa Antares! Per la prima volta, grazie all’uso dell’interferometro del VLT (il VLTI) è stato possibile ricostruire l’immagine più dettagliata di sempre di una stella, rivelando un’inattesa turbolenza nell’enorme atmosfera di Antares.
A deep infrared view of the Orion Nebula from HAWK-I
Letto 2.154 volte - Nessun commento
Un team internazionale di ricercatori ha realizzato lo studio più dettagliato di sempre sulla Nebulosa di Orione, la regione ad alto tasso di formazione stellare nell’omonima costellazione. I dati mostrano che all’interno della nebulosa c’è una quantità inaspettatamente grande di stelle di piccola massa e oggetti di dimensioni planetarie
Artist’s impression of CR7: the brightest galaxy in the early
Letto 2.583 volte - Un Commento
Grazie al VLT dell’ESO, scoperta la galassia più brillante mai trovata nell’Universo primevo e sembra contenga esempi di stelle di prima generazione. Questi massicci e brillanti oggetti, finora solo previsti delle teorie, hanno prodotto i primi elementi pesanti della storia – gli elementi necessari per forgiare le stelle oggi intorno a noi, i pianeti che le orbitano e la vita come la conosciamo. La nuova galassia, chiamata CR7, è tre volte più brillante della più brillante galassia distante nota finora.
140404085807-large
Letto 3.190 volte - Nessun commento
Il destino della nube di gas e polveri denominata G2 è ormai segnato: da un giorno all’altro assisteremo al suo incontro ravvicinato con il buco nero al centro della nostra galassia. E quest’evento unico ci permetterà di scoprire diverse cose sull’evoluzione dei buchi neri supermassicci
potw1413a
Letto 4.899 volte - Nessun commento
Grazie all’ESO Ultra HD Expedition, l’ESO è diventata la prima organizzazione scientifica a girare immagini, video, e timelapse in Ultra HD. Le prime foto sono già disponibili online
Due-nubi-di-gas-veramente-diverse-brillano-nella-Grande-Nube-di-Magellano
Letto 3.342 volte - Nessun commento
Il Very Large Telescope dell’ESO ha catturato una dettagliata visione di una zona di formazione stellare nella galassia satellite della Via Lattea rivelando due nubi incandescenti di gas: NGC 2014, a destra, è rossa e di forma irregolare, e NGC 2020, blu e tonda, scolpite entrambe dai potenti venti stellari di stelle caldissime appena nate.
Simulazione-di-una-nube-di-gas-dilaniata-dal-buco-nero-al-centro-della-Via-Lattea
Letto 4.267 volte - Nessun commento
Il Very Large Telescope osserva in tempo reale una nube di gas mentre si avvicina all’oggetto gigantesco al centro della Via Lattea, il buco nero Sgr A*. Questa nube sta raggiungendo la minima distanza dal buco nero e nuove osservazioni mostrano che si sta allungando sotto l’influsso del suo fortissimo campo gravitazionale.
eso1328a
Letto 4.560 volte - Nessun commento
Nuovi studi, combinando dati di telescopi differenti, hanno individuato attorno a Gliese 667C un sistema di almeno 6 pianeti di cui 3 super-Terre all’interno della fascia abitabile, un record fino a questo momento.
eso1322a
Letto 2.925 volte - Nessun commento
Il telescopio ottico più famoso nel mondo, il Very Large Telescope dell’ESO, compie 15 anni e per celebrare tale ricorrenza l’Osservatorio Astronomico dell’Emisfero Sud ha rilasciato l’immagine di una spettacolare incubatrice stellare
dn23310-1_300
Letto 2.933 volte - Nessun commento
Fotografato grazie al VLT quello che sembra un grosso pianeta in orbita attorno a un sistema binario. Ma gli esperti non sono sicuri che non si tratti invece di una nana bruna nata assieme alle due stelle, e rimasta in orbita attorno ad esse.
NGC5719-340x340
Letto 3.202 volte - Nessun commento
Arriva da uno studio italiano basato su osservazioni condotte con il Very Large Telescope in Cile una convincente spiegazione di come si formano le cosiddette galassie controrotanti, in cui convivono due distinte popolazioni di stelle che ruotano in verso opposto l’una rispetto all’altra.
J2240 CFHT
Letto 2.359 volte - Nessun commento
Un team internazionale di astronomi (CFHT, VLT/ESO e Gemini Sud) ha scoperto una nuova classe di galassie soprannominate “green bean” (fagiolino) a causa del loro aspetto insolito. Queste galassie brillano della luce intensa emessa da giganteschi buchi neri circostanti e sono tra gli oggetti più rari nell’Universo.
eso1250a
Letto 2.130 volte - Nessun commento
Alla presenza del sindaco di Napoli Luigi De Magistris, del presidente dell’INAF Giovanni Bignami e del direttore dell’osservatorio di Capodimonte Massimo Della Valle si è svolta la cerimonia inaugurale del VST Survey Telescope. Per l’occasione presentata anche una nuova immagine della Nebulosa della Carena.
eso1245a
Letto 4.436 volte - Nessun commento
Grazie alle riprese del telescopio CFH (Canada-France-Hawaii Telescope) e del VLT dell’ESO, è stato identificato un corpo celeste che potrebbe risultare il candidato ideale per essere il pianeta interstellare più interessante e finora più vicino al Sistema Solare. Un mondo orfano che può aiutarci a comprendere come si formino stelle e pianeti.
heic1211a
Letto 3.586 volte - Nessun commento
Due studi realizzati grazie ad Hubble e al VLT dell’ESO rivelano le galassie più difficili da osservare. Quelle vicino alla nostra in cui la formazione di nuove stelle si è fermata, e altre, più lontane, che ne sono addirittura prive.
eso1226a
Letto 3.830 volte - Nessun commento
Nella nuova immagine realizzata da VLT (Very Large Telescope) dell’ESO, una nebulosa scoperta già da Herschel nel 1837 e osservata in passato da Hubble, ma mai con questo dettaglio. Questa veduta mostra molte stelle giovani e calde, nubi rilucenti di gas e stravaganti formazioni di polvere scolpite dalla radiazione ultravioletta e dai venti stellari.
eso1122b
Letto 3.082 volte - Nessun commento
È il quasar più distante mai trovato, l’oggetto più brillante dell’universo primordiale. È il risultato del lavoro di un gruppo di astronomi europei che hanno usato dati del VLT dell’ESO e di altri telescopi nel mondo. I risultati nel numero di questa settimana di Nature.
VST
Letto 6.898 volte - Nessun commento
Ci giungono dalle Ande Cilene le prime strepitose cartoline del cielo australe inviate dal VST, ultimo arrivato tra i telescopi dell’European Southern Observatory (ESO).
[archive]