AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
8 Dicembre 2019
Ci sono 226 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia

Articoli marcati con tag ‘SETI’

fa2a99fd7714764e5e597c0480a9332e_XL
Letto 10.456 volte - Nessun commento
SETI. Per il primo contatto bisognerà aspettare ancora: dopo un’attenta analisi, gli astronomi hanno determinato che il “misterioso” segnale ricevuto ad Arecibo dalla stella Ross 128, è in realtà poco alieno e molto terrestre!
54a8b24bf8806436cada5876b3d8864c_XL
Letto 8.766 volte - Nessun commento
Russia: ricevuto un forte segnale radio di natura extraterrestre. L’origine sarebbe un sistema planetario con una stella simile al nostro Sole. Ma sono proprio questi i termini della scoperta? Siamo davvero in presenza di un segnale di una civiltà aliena intelligente? Facciamo un po’ di chiarezza con l’aiuto di chi da anni lavora al progetto SETI.
kepler
Letto 8.668 volte - 2 Commenti
La NASA esagera ancora una volta, e tiene tutti con il fiato sospeso per una notizia che ci sembra di aver sentito nell’ultimo anno almeno una decina di volte… ma comunque: con questi nuovi dati si stringe il cerchio intorno al candidato più attendibile per il titolo di “Nuova Terra”, o di Earth 2.0…
pianeta_extrasolare
Letto 8.601 volte - 5 Commenti
Un nuovo approccio nella ricerca di intelligenza extraterrestre (SETI) lo offrirà il James Webb Space Telescope, con il quale i ricercatori di Harvard cercheranno di rilevare molecole di clorofluorocarburi nelle atmosfere di pianeti exstrasolari orbitanti attorno alle nane bianche. Uno dei ricercatori, Avi Loeb, spiega a Media INAF come procederanno
Letto 1.763 volte - Nessun commento
Attività al Planetario di Ravenna
[archive]