AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
20 Ottobre 2019
Ci sono 233 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia

Articoli marcati con tag ‘raggi X’

Black_Hole_Sim_Labeled
Letto 3.262 volte - Nessun commento
Una nuova scoperta conferma i sospetti degli astronomi su come i buchi neri di massa stellare producano la loro radiazione a più alta energia. I raggi X soft prodotti dal riscaldamento dei gas nel disco di accrescimento vengono “amplificati” da un corona che ruota a velocità prossime a quella della luce.
A pair of colliding spiral galaxies about 330 million light years from Earth.
Letto 3.768 volte - Nessun commento
Una nube di gas incandescente circonda due galassie a spirale che si stanno fondendo tra di loro. L’ha osservata in raggi X il satellite Chandra, e allo studio hanno partecipato molti ricercatori italiani tra cui Guido Risaliti (INAF), che commenta la scoperta. Potrebbe aiutare a capire il processo di formazione delle galassie ellittiche.
hypernova
Letto 9.323 volte - Nessun commento
Osservata la ‘firma’ dell’esplosione di una supernova nel punto del cielo dove qualche giorno prima era apparso un lampo di raggi gamma scoperto dal satellite italiano AGILE. Un evento estremamente raro, che potrebbe essere dovuto all’esplosione di una stella di grande massa in rapida rotazione.
AGN_edge_1280x720
Letto 3.505 volte - Nessun commento
Un team internazionale di astronomi, utilizzando i dati del satellite SWIFT della NASA, ha confermato l’esistenza di una popolazione invisibile di galassie attive con buchi neri.
[archive]