AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
18 Novembre 2019
Ci sono 242 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia

Articoli marcati con tag ‘OSIRIS-Rex’

main_mars2020_shareable_01_annotated
Letto 6.611 volte - Nessun commento
A pochi giorni di distanza sono due le inziative della NASA per coinvolgere il pubblico: in aiuto del team della missione Osiris-Rex per la scelta del punto di raccolta dei campioni, oppure anche solo per essere testimoni delle tappe delle missioni spaziali che porteranno l’uomo dalla Luna a Marte. Non solo partecipazione simbolica quindi, ma anche aiuto concreto da parte di tutti i “cittadini scienziati” alle sue missioni.
3_lauretta_bennu_particle_jets_0
Letto 9.335 volte - Nessun commento
Bennu, l’asteroide che “sbuffa”. Osiris-Rex, la sonda in orbita attorno a un asteroide per riportarne a casa un campione, dopo avercene mostrato la natura aspra dal terreno fortemente accidentato e costellato di massi, ci mostra ora una caratteristica di Bennu del tutto inaspettata: getti di particelle sparati dalla sua superficie!
Dettagli-dellemisfero-nord
Letto 5.981 volte - Nessun commento
SU NATURE SETTE ARTICOLI SUI DATI DI OSIRIS-REX Sette diversi articoli pubblicati su Nature, Nature Astronomy, Nature Geoscience e Nature Communications compongono oggi uno speciale interamente dedicato ai risultati delle ricerche svolte sull’asteroide Bennu, per indagarne l’evoluzione e capire il ruolo dei corpi celesti primordiali nella nascita della vita sul nostro pianeta. Le analisi sono frutto delle indagini svolte grazie agli strumenti scientifici a bordo della sonda della Nasa Osiris-Rex, missione alla quale l’Inaf partecipa con i ricercatori Maurizio Pajola, Elisabetta Dotto e John Robert Brucato
full (4008x1503)
Letto 4.850 volte - Nessun commento
Primo mesiversario per la missione Osiris-Rex, che poco più di un mese fa ha iniziato la sua perlustrazione a distanza ravvicinata attorno all’asteoride Bennu.
arrival-bennu-full-rotation-small
Letto 6.180 volte - Nessun commento
Finalmente la sonda americana è giunta a destinazione. Adesso inizia l’esplorazione che porterà a raccogliere i campioni da riportare a Terra.
dafbc4781b6d3971c7bc8673852c7cf3_XL
Letto 8.727 volte - Nessun commento
Dopo due anni di viaggio, la missione NASA OSIRIS-REx si avvicina alla sua meta e ha ripreso la prima immagine dell’asteroide NEO obiettivo della sua missione, raggiungerà Bennu ai primi di dicembre.
HighRes-Spacecraft-TAG2-Light
Letto 3.145 volte - Nessun commento
Mancano ancora più di 700 giorni all’arrivo della sonda americana OSIRIS-REx nelle immediate vicinanze dell’asteroide Bennu. Gli scienziati della missione, però, non hanno intenzione di tenere la sonda inattiva durante la sua lunga crociera interplanetaria, e hanno già iniziato a pianificare le prime attività scientifiche.
14290006_498020417075352_2779883608537615452_o
Letto 7.093 volte - Nessun commento
Via libera alla missione OSIRIS-REx che raggiungendo e riportando a terra materiale da un asteroide ci aiuterà a capire meglio non solo la composizione e la storia, ma anche migliorare il monitoraggio e la previsione di impatti degli asteroidi potenzialmente pericolosi.
OSIRIS-REx
Letto 3.132 volte - Nessun commento
La sonda della NASA verrà lanciata nel 2016 e incontrerà Bennu nel 2018. L’obiettivo è studiarne la superficie e raccogliere campioni di circa 60 grammi ciascuno da riportare poi sulla Terra nel 2023. Le tre camere che seguiranno tutto il processo sono MapCam, PolyCam e SamCam.
[archive]