AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a [email protected]
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
6 Dicembre 2021
Ci sono 151 utenti collegati

Articoli marcati con tag ‘spazio interstellare’

img-250325
Letto 20.811 volte - Nessun commento
DALL’INTERAZIONE TRA ONDE D’URTO E PLASMA INTERSTELLARE A più di 40 anni dal lancio, le due sonde Voyager hanno rilevato raffiche di elettroni di alta energia, che hanno viaggiato quasi alla velocità della luce, circa 670 volte più veloci delle onde d’urto che li hanno allontanati dal Sole. Dalle osservazioni, gli scienziati sono stati in grado di costruire un modello che descrive l’interazione delle onde d’urto di origine solare con il plasma interstellare. Tutti i dettagli su Astronomical Journal
Voyager1
Letto 7.945 volte - Nessun commento
Trentasei anni dopo il lancio, la sonda della NASA è diventata il primo oggetto costruito dall’uomo a entrare nello spazio interstellare. Secondo il team della missione ci sono ormai prove certe che il veicolo spaziale abbia oltrepassato il confine che separa il nostro sistema solare dal resto della galassia.
pr_2013-11-hi-res
Letto 6.488 volte - Un Commento
La sonda NASA lanciata nel 1977 dovrebbe essere già nello spazio interplanetario. Invece i suoi strumenti rivelano la presenza di una zona finora non prevista, chiamata “heliosheath depletion region”, in cui si sente ancora il campo magnetico solare ma sono quasi scomparsi i flussi di particelle cariche e ioni a bassa energia provenienti dal Sole. Tre studi su Science.
120804082858-large
Letto 5.483 volte - Un Commento
I dati provenienti dalla sonda della NASA, lanciata nel 1977, indicano rapidi mutamenti nella composizione dei raggi cosmici che sta incontrando. Segno quasi certo che sta per entrare nello spazio interstellare.
[archive]