AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
20 Novembre 2019
Ci sono 268 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia

Articoli marcati con tag ‘Max Planck Institute’

original (1)
Letto 3.353 volte - Nessun commento
Migliaia di galassie, in uno spazio di 230 milioni di anni luce per 13,8 miliardi di anni di storia cosmica, con un dettaglio che arriva a un milionesimo della risoluzione iniziale, tra fontane cosmiche e giostre galattiche. E’ Illustris TNG50, l’ultima simulazione di evoluzione del cosmo, che è riuscita ad unire la visione di insieme al dettaglio della formazione delle galassie, e i cui primi inaspettati risultati sono stati pubblicati in questi giorni su MNRAS.
comet3
Letto 6.622 volte - Nessun commento
Non solo due asteroidi che orbitano uno attorno all’altro ma con l’attività di una cometa. Questo si è rivelato essere l’asteroide/cometa 188P, uno degli oggetti ibridi dalla doppia natura rintracciati nella cintura degli asteroidi. E questa sua natura non è solo un unicum al momento in questo tipo di asteroidi, ma ci permette di avere importanti informazioni per la comprensione della formazione e dell’evoluzione di tutto il nostro sistema solare.
standard_sans_both-340x254
Letto 5.055 volte - Nessun commento
I più estesi di sempre nell’universo conosciuto: sono gli eccezionali campi magnetici scoperti nei pressi degli ammassi di galassie CIZA J2242+53, distribuiti su diversi milioni di anni luce e rilevati grazie ai dati raccolti dal radiotelescopio Effelsberg
dawn-16
Letto 3.472 volte - Nessun commento
Due studi pubblicati su Science e Nature Astronomy, presentati dal team della missione Nasa Dawn al meeting dell’American Geophysical Union in corso a San Francisco, dimostrano come il ghiaccio su Cerere, in prossimità della superficie, sia molto più presente di quanto si pensasse
[archive]