AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
15 Dicembre 2018
Ci sono 228 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia

Articoli marcati con tag ‘Curiosity’

msl badge curiosity
Letto 8.206 volte - Nessun commento
Riprendiamo gli aggiornamenti sulle missioni spaziali con una panoramica di quanto sta accadendo sul pianeta rosso, lo stato della tempesta e delle missioni NASA in corso.
zurek-1-pia22519-1200
Letto 10.633 volte - Nessun commento
Aggiornamenti sulla tempesta di sabbia che sta imperversando su Marte e mettendo a rischio l’operatività del rover Opportunity, che al momento ha interrotto le trasmissioni. Il controllo missione è in attesa che la tempesta passi per vedere se il rover riuscirà a risvegliarsi e riprendere la sua attività scientifica. In ogni caso però si prospetta una straordinaria occasione per conmprendere meglio il clima marziano, studiando un evento eccezionale con la flotta di sonde a disposizione attorno e sulla supeficie del pianeta.
curiosity20180607
Letto 10.210 volte - Nessun commento
La scoperta di diverse molecole organiche nei primi cinque centimetri di antiche rocce e un metano che modifica la sua concentrazione nell’aria in base alle stagioni sono le due scoperte fatte su Marte, grazie ai campioni raccolti e analizzati da Curiosity, e che fanno ben sperare gli scienziati conivolti nelle missioni, presenti e future, per la ricerca di vita nel passato di Marte. Ma ancora non possono essere considerate la prova di esistenza di vita su Marte. Vediamo di cosa si tratta e perché… ma anche perché sono cosiderate scoperte così importanti.
pia22312-16
Letto 5.606 volte - Nessun commento
Un nuovo mosaico, rilasciato per i duemila giorni su Marte di Curiosity, il grande rover della NASA, ci mostra in anteprima quanto ha attirato l’attenzione del team scientifico della missione… e che lo rende senza ombra di dubbio il prossimo “punto di interesse” da raggiungere a analizzare.
mars-gale-crater
Letto 8.522 volte - Nessun commento
In uno studio presentato su Science, un antico lago sito nel cratere di Gale avrebbe avuto, in caso di esistenza di vita microbica, condizioni ambientali diverse da un punto all’altro, in grado di garantire più opportunità per la sopravvivenza di diverse forme di vita microbica marziana.
pia11242_excerpt_sol1647_ml_mcam08525
Letto 5.226 volte - Nessun commento
Mentre continua il suo percorso tra le dune marziane lungo il fianco nordovest del Monte Sharp, il rover della NASA ha prelevato un campione di sabbia scura che è in attesa di essere analizzato
pia21143_mardi_sand_movement
Letto 5.290 volte - Nessun commento
Durante l’ultima campagna al campo di dune Bagnold, sul fianco nord-occidentale del Monte Sharp, Curiosity ha potuto osservare con i propri occhi come il vento cambia il volto di Marte, e nuovi dati dal Mar Recoinnance Orbiter ci raccontano come il vento ha plasmato il Monte Sharp al centro del cratere Gale. Tutte osservazioni che confermano i precedenti modelli sull’azione del vento sulla superficie di Marte.
pia17595
Letto 2.554 volte - Nessun commento
Curiosity prosegue le indagini sul suolo di Marte. Gli ultimi dati raccolti hanno posto al team della missione un dilemma, oggetto di uno studio pubblicato sui Proceedings of the National Academy of Sciences
pia21134
Letto 3.486 volte - Nessun commento
Curiosity si imbatte in un… oggetto alieno (per Marte!): una nuova meteorite ferrosa che consente agli scienziati di osservare come l’esposizione alle condizioni della superficie marziana ne ha alterato la composizione e la struttura, oltre che dare la possibilità di studiare “pezzi” di asteroidi che a Terra non potrebbero arrivare, o arriverebbero molto più deteriorati.
23906270905_9b79e504c1_k
Letto 4.838 volte - Nessun commento
Fa una certa impressione a vederla ma è diventata la star del momento nelle foto marziane inviate dal rover della NASA Curiosity. Si tratta della grande duna di sabbia chiamata Namib, nel campo di dune attive “Bagnold”, alle pendici del Monte Sharp.
PIA19828_ip
Letto 4.194 volte - Nessun commento
Dopo avere analizzato i dati che mostravano la presenza di elevate quantità di silice in un frammento di roccia, gli scienziati di Curiosity hanno deciso far tornare indietro il rover marziano per dargli un’occhiata più da vicino: potrebbe contenere antico materiale organico
Curiosity-Sol-548_9_1Ba_Ken-Kremer
Letto 4.721 volte - Nessun commento
Scoperto, per la prima volta, azoto sulla superficie del Pianeta rosso. Lo ha individuato lo strumento Sample Analysis at Mars a bordo del rover della NASA da campioni di rocce, polveri e sabbie. La sua origine è di natura biologica? Impossibile per il momento confermarlo
PIA19142_ip
Letto 4.398 volte - Nessun commento
La bellissima immagine mostra il veicolo robotico pesante una tonnellata presso il sito “Mojave” su Marte, dove il suo trapano ha raccolto il secondo campione di polvere del Mount Sharp
mars-express
Letto 8.738 volte - Nessun commento
La presenza di picchi di concentrazione di metano su Marte non è una novità, spiega a Media INAF Enrico Flamini coordinatore scientifico dell’ASI, già nel 2004 con la sonda dell’ESA Mars Express, grazie allo strumento PFS guidato da Vittorio Formisano dell’INAF, si riscontrarono concentrazioni di metano in alcune parti della superficie marziana. Si esclude però l’origine vulcanica e i colpevoli restano solo due: geofisica o biologica?
lago-cretere-Gale-Marte-curiosity
Letto 5.993 volte - Nessun commento
Il rover della NASA svela il mistero del Monte Sharp e del Cratere Gale: qualche miliardo di anni fa su Marte l’acqua scorreva abbondate in profondi laghi e lunghi fiumi, i cui sedimenti hanno poi creato rilievi e crateri.
hidden valley mars
Letto 6.299 volte - Un Commento
Il rover della NASA si prepara alla quarta perforazione della missione Mars Science Laboratory. Questa volta l’obiettivo scelto è il Bonanza King, una formazione rocciosa nella Hidden Valley, dove il rover era già stato qualche tempo fa.
Curiosity-Sol-548_9_1Ba_Ken-Kremer
Letto 3.202 volte - Nessun commento
A partire da metà marzo, il rover della NASA è arrivato in una nuova zona, originariamente designata coma KMS-9, scelta dal team per una nuova trivellazione con cui raccogliere nuovi campioni di roccia: questa volta verranno studiate le arenarie argillose e con quarzo.
[archive]