×
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
30 Aprile 2017
Ci sono 214 utenti collegati
Atik Cameras
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (0,00 / 5)
Loading ... Loading ...

Congiunzione Marte e Urano

Letto 1.710 volte
Nessun commento
Commenta
Una buona occasione, chiudendo gli eventi di febbraio, per osservare Marte e provare a rintracciare il debole Urano che tra non molto sparirà alla nostra vista, nel lungo cammino verso la sua congiunzione eliaca.

Ecco come si presenterà la congiunzione tra Marte e Urano alle 20:00 nel campo dell’oculare di un piccolo telescopio, con un ingrandimento di circa 12x (FOV 2,7°). I due pianeti (nell’immagine sono fuori scala rispetto alle altre stelle del campo) saranno separati di circa 38’.

Questa congiunzione rappresenta decisamente una sfida, a causa della differenza di luminosità tra Marte (mag. +1,3) e Urano (mag. +5,9): la minima distanza la raggiungeranno il 26 febbraio alle 20:00 e sarà di soli 38′. I due astri saranno alti poco meno di una ventina di gradi sull’orizzonte ovest.

Questo faciliterà la ricerca di Urano, perché si troverà nello stesso campo visivo di Marte se osservato attraverso un telescopio da 20 cm di apertura a 35 ingrandimenti.

Attenzione però che le ottiche del telescopio siano ben collimate, altrimenti c’è il rischio di scambiare Urano per una stella di fondo, specialmente se si aumentano gli ingrandimenti.

Tutte le effemeridi di Luna e pianeti le trovi nel Cielo di Febbraio

➜ Le costellazioni del cielo di febbraio con la UAI

➜ deep-sky – Dalle costellazioni alle profondità del cosmo: la Lince (prima parte)

➜ I principali passaggi della ISS


Scopri gli eventi del Cielo di Marzo su Coelum Astronomia 209

Ora disponibile online in formato gratuito e digitale! Semplicemente… clicca e leggi!

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento