False speranze sulla P/2006 T1 (LEVY)

0
False speranze sulla P/2006 T1 (LEVY)
L’amatore canadese David Levy (1948), prolifico scopritore di comete e asteroidi e famoso tra il grande pubblico per la notorietà che nel 1994 visse la Shoemaker-Levy 9, la cometa che impattò su Giove. Fu lui la notte del 2 ottobre del 2006 a rinvenire quella che si sarebbe poi chiamata P/2006 T1 (Levy) nelle strettissime vicinanze di Saturno.
L’amatore canadese David Levy (1948), prolifico scopritore di comete e asteroidi e famoso tra il grande pubblico per la notorietà che nel 1994 visse la Shoemaker-Levy 9, la cometa che impattò su Giove. Fu lui la notte del 2 ottobre del 2006 a rinvenire quella che si sarebbe poi chiamata P/2006 T1 (Levy) nelle strettissime vicinanze di Saturno.
L’amatore canadese David Levy (1948), prolifico scopritore di comete e asteroidi e famoso tra il grande pubblico per la notorietà che nel 1994 visse la Shoemaker-Levy 9, la cometa che impattò su Giove. Fu lui la notte del 2 ottobre del 2006 a rinvenire quella che si sarebbe poi chiamata P/2006 T1 (Levy) nelle strettissime vicinanze di Saturno.

Nel numero scorso, parlando di comete, abbiamo illuso parecchi appassionati vagheggiando la possibilità che la P/2006 T1 (Levy), una cometa a breve periodo (della famiglia di Giove) scoperta nel 2006, potesse nel corso del suo ritorno del 2011-2012 sfiorare la Terra avvicinandosi fino a una distanza record di soli 3,6 milioni di chilometri; il che le avrebbe permesso di diventare visibile anche a occhio nudo. Purtroppo così non sarà.


Leggi l’articolo completo