Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
19 Gennaio 2018
Ci sono 235 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia

Articoli marcati con tag ‘ExoMars’

ESA Exomars robot
Letto 1.509 volte - Nessun commento
Alla ministeriale ESA della settimana scorsa, la seconda parte della missione verso il Pianeta rosso è stata confermata grazie soprattutto all’impegno del nostro paese. Maria Cristina De Sanctis (INAF): «La scienza è assolutamente outstanding, e molto diversa da quella che è stata fatta su Marte fino ad oggi»
img1
Letto 2.381 volte - Nessun commento
La camera ad alta risoluzione CaSSIS a bordo di TGO, l’orbiter della missione ExoMars, ha inviato a Terra le prime immagini della superficie del pianeta. Elaborate in tempo quasi reale da un team di astronomi dell’Istituto Nazionale di Astrofisica di Padova, stanno entusiasmando i ricercatori
Trace_Gas_Orbiter_at_Mars
Letto 3.353 volte - Nessun commento
ExoMars la missione continua, la sonda TGO, anche se non ancora nella sua orbita finale che raggiungerà solo a marzo 2018, si sta preparando per le prime osservazioni scientifiche, con uno strumento già attivo e gli altri tre pronti a cominciare in questi giorni.
pia21132-1041b
Letto 2.460 volte - Nessun commento
Una nuova immagine presa con la camera ad alta definizione HIRISE della sonda NASA MRO mostra con maggiore dettaglio il luogo dell’impatto e i resti, aprendo ad alcune ipotesi.
mro
Letto 2.805 volte - Un Commento
Il sito d’impatto di Schiaparelli ad alta risoluzione: un cratere di 2.4 metri, paracadute e scudi termici. Ma ExoMars non è solo Schiaparelli…
ESA ExoMars 2016
Letto 3.027 volte - 2 Commenti
Mentre il TGO ha completato alla perfezione la manovra di inserimento orbitale, ancora nessun dettaglio ufficiale è stato divulgato sul destino del lander Schiaparelli. Ma la missione prosegue: si tratta davvero di un insuccesso?
exomars_2016_separation_node_full_image_2
Letto 1.950 volte - Nessun commento
Mancano 72 ore al momento in cui l’Europa, guidata dall’Italia, potrà annunciare di essersi posata sul suolo marziano. Un evento storico che porrebbe il nostro paese e il nostro continente alla pari con gli unici che ad oggi ci sono riusciti: gli statunitensi
ExoMars_Rover_Artist_Impression_2k_20150625_1280
Letto 2.169 volte - Nessun commento
TOUCHDOWN IL 19 OTTOBRE. Partito il conto alla rovescia per l’arrivo a destinazione di ExoMars 2016. La doppia missione per il pianeta rosso conquisterà orbita e suolo marziani il prossimo 19 ottobre. Diretta streaming su ASITV.
a0ssqimdrmg1wpryjtsm
Letto 2.437 volte - Nessun commento
Il lancio della seconda fase della campagna di esplorazione marziana ExoMars, inizialmente previsto per il 2018, è slittato a non prima del 2020.
ExoMars_2016_liftoff
Letto 3.816 volte - Un Commento
ExoMars è in orbita, pronto per il suo viaggio verso Marte. Alle ore 21:12 di questa sera l’ultima fase con la spinta e il distacco dell’ultimo stadio che lancerà le due sonde nella rotta che le porterà su Marte.
ExoMars_160206-LC-AIT-15pe_625w
Letto 3.278 volte - Nessun commento
Parola all’esperto, John Robert Brucato (astrofisico ed esobiologo dell’INAF–Osservatorio Astrofisico di Arcetri): il modulo di atterraggio (EDM), nonostante abbia subito tutte le procedure di sterilizzazione, non verrà a contatto con le regioni speciali e quindi le aree più sensibili nel pianeta (dove ci sono acqua ed eventuali batteri) non dovrebbero entrare in contatto con microbi terrestri.
ExoMars2016_Baikonur_team_with_Proton_20160305_46px_1280-720x340
Letto 3.209 volte - Nessun commento
La sonda ExoMars composta dall’orbiter TGO e dal lander EDM Schiaparelli, lo scorso 5 marzo è stata chiusa nel fairing ed unita all’upper stage Breeze-M che a sua volta è stato unito al vettore Proton-M, in vista del lancio che avverrà il 14 marzo da Baikonour.
ExoMars_logo
Letto 2.019 volte - Un Commento
Le due sonde della missione euro-russa ExoMars 2016 hanno raggiunto la loro configurazione di lancio, tutto pronto per la prima fase della missione, in partenza il 14 marzo.
curiosity4HR
Letto 4.326 volte - Nessun commento
Dall’analisi delle rocce raccolte nei pressi del cratere Gale, ecco le prove che un tempo vi era un lago le cui acque offrivano condizioni probabilmente adatte alla vita. I risultati, ottenuti grazie al rover Curiosity della NASA, in sei articoli pubblicati oggi su Science.
[archive]