Home Articoli e Risorse On-Line Quiz di Logica Matematica e Astronomia Le Parole che Contano

Le Parole che Contano

Letto 4.959 volte
0

ideogrammaIn parte può dipendere dal fatto che Coelum esce con un numero estivo, quello di Luglio-Agosto, cosa che rende in qualche modo tangibile la cesura tra un periodo e l’altro. O forse, più semplicemente, perché settembre è davvero il mese in cui il ciclo normale ricomincia per tutti: studenti, lavoratori e forse anche per chi non studia né lavora. Fatto sta che sta spirando forte una brezza di ripartenza, di novità, e per questo riteniamo che il momento sia giusto per provare a saldare una specie di debito; come potremmo goderci il nuovo inizio, altrimenti, avendo ancora dei vecchi conti da regolare?

Se siete soliti leggerci solo su questa pagina, l’affermazione precedente potrebbe suonarvi misteriosa: ma se siete invece (come ci auguriamo che siate) anche dei frequentatori del nostro Forum di astronomia Coelestis, potreste ricordarvi che qualche tempo fa lì nacque, in una lunga discussione relativa ai misteri e alla natura del Pi Greco, dove tra l’altro si tentò una competizione orientata alla costruzione di una frase mnemonica per ricordare le cifre del numero più famoso del mondo.

Capire cosa si intenda per “frase mnemonica” è davvero semplice: pare che la maggior parte delle menti umane siano predisposte a ricordare più facilmente le parole dei numeri, e più ancora le frasi di senso compiuto delle singole parole. In altri termini, sembra che se faticate a ricordare il numero di telefono del dentista (il mio, prefisso a parte, risponde al 67934517), non è solo per paura del trapano. Però potrebbero bastare pochi minuti spesi a costruire una frase di otto parole – quante sono le cifre del numero in esempio – facendo in modo che ogni parola abbia un numero di lettere pari alle cifre che bisogna memorizzare, per risolvere il problema. Così, il numero di cui sopra è facilmente ricostruibile tramite la frase “Orione splende magnifica nel nero cielo d’inverno”; e, anche se è un po’ triste associare la regina delle costellazioni ai trapani e alle otturazioni, è evidente che con un tale artificio (Orione=6 lettere, splende=7, magnifica=9, ecc.) il numero del dentista rimarrà indelebilmente incastrato nella memoria.


Alcuni numeri sono talmente famosi e talmente difficili da ricordare che il metodo delle frasi mnemoniche è stato da tempo usato come ausilio per studenti e professionisti: ad esempio, è rimasto celebre il ritornello “Ai modesti o vanitosi, ai violenti o timorosi, vo cantando, gaio ritmo, logaritmo!”, che, opportunamente tradotto, rende benissimo le prime 13 cifre del numero 2,718281828459, ovvero “e”, la base dei logaritmi naturali.


Il celeberrimo libro “Matematica Dilettevole e Curiosa” del Ghersi riporta, oltre a questo esempio, anche una frase costruita proprio per Pi Greco: “Ave o Roma, o madre gagliarda di latine virtù che tanto luminoso splendore prodiga spargesti con la tua saggezza”. Si nota però che – nonostante il gran numero di cifre esattamente riportate, questa frase è un po’ più debole di quella composta per il numero “e” per almeno due ragioni: la prima è la totale assenza di riferimenti alla geometria o alla matematica, cosa che rende l’artificio un po’ troppo artificioso.


La seconda è invece che, per converso, l’esaltazione della gloria dell’antica Roma colloca fin troppo facilmente il periodo storico in cui la frase è stata composta.


Se non si hanno problemi con l’inglese, c’è una bella frase che coniuga insieme alcool e meccanica quantistica; non il massimo, dal punto di vista dell’attinenza a Pi Greco, ma senza dubbio allegra e dagli augusti natali, visto che è stata coniata niente meno che da sir James Jeans: “How I want a drink, alcoholic of course, after the heavy chapters involving quantum mechanics!”


Ma ormai il senso delle “parole che contano” dovrebbe essere chiaro. Nel forum, da tempo figurano alcuni bei tentativi (italiani, originali e contemporanei) che potrebbero meritare il premio di un abbonamento semestrale a Coelum: sempre che non ci arrivi, in questo mese di settembre, qualche frase ancora migliore che meglio dipinga le prime otto cifre di Pi Greco (3,1415926). Volete mettervi alla prova?

1
2
Articolo precedenteGood luck, Bad days, Bad numbers
Articolo successivoAstronavi di Carta