Home Articoli e Risorse On-Line Risorse e Files Attenzione: Seti@Home fa BOINC!

Attenzione: Seti@Home fa BOINC!

Letto 11.280 volte
0

Il nuovo programma di gestione ed elaborazione dei dati SETI, chiamato BOINC (Berkeley Open Infrastructure for Network Computing – Libera Infrastruttura dell’università di Berkeley per il Calcolo Distribuito), funziona esattamente come il predecessore Seti@Home ma permette di sfruttare con maggiore efficienza le capacità del calcolo distribuito. Appena installato sul nostro PC, BOINC si connette ad internet per scaricare dei pacchetti di dati grezzi (nel nostro caso provenienti dal radiotelescopio di Arecibo) detti Work Unit (WU). Questi verranno poi elaborati dal PC (non è necessario essere connessi ad internet durante l’elaborazione); ad elaborazione ultimata i dati “raffinati” verranno inviati nuovamente a Berkeley dove saranno analizzati. L’elaborazione si avvia automaticamente (in base alle nostre preferenze) a bassa priorità, ogni qualvolta il processore sia in stato di riposo (quando per esempio compare il salvaschermo ma non solo) o quando il carico di lavoro è molto basso (ad esempio quando navighiamo in Internet). E’importante sottolineare che noi utenti non noteremo mai rallentamenti dovuti all’elaborazione dei dati SETI, infatti se la richiesta di risorse da parte nostra aumentasse, BOINC ridurrebbe di conseguenza le risorse impiegate o al limite sospenderebbe immediatamente tutte l’elaborazione. Anche l’utilizzo della banda Internet in ingresso ed uscita viene gestita con la stessa logica, quindi anche la nostra navigazione in rete non subirà rallentamenti. In questo modo il nostro processore sarà sempre utilizzato al 100% senza sprechi né consumi inutili e non c’è da preoccuparsi di eventuali danni: il processore è studiato e realizzato per un funzionamento continuo e prolungato senza rischi.

1
2
3
4
5
Articolo precedenteRecensione Planetario Software RedShift 5
Articolo successivoRecensione “La Terra nel Mirino”