Home Appuntamenti del Mese Cielo del Mese Le olimpiadi di TOUTATIS

Le olimpiadi di TOUTATIS

Letto 8.648 volte
0

Superstar del mese: l’opposizione di Toutatis.


tabella-asteroidiIl periodo di rivoluzione di Toutatis intorno al Sole è in risonanza 1:3 con quello di Giove e 1:4 con quello della Terra, il che significa che una volta ogni quattro anni, puntuale proprio come le olimpiadi (con le quali sembra essersi sincronizzato), l’asteroide si presenta alla minima distanza con il nostro pianeta. Quest’anno il 12 dicembre, Toutatis passerà a 6,93 milioni di chilometri (0,0464 UA), raggiungendo la magnitudine +10,5.

Nell'impossibilità di rappresentare con il necessario dettaglio il percorso completo di Toutatis in dicembre, abbiamo selezionato due giorni in cui il piccolo asteroide transiterà tra le Iadi. Il primo tratto è quello che l'oggetto coprirà dalle ore 20:00 del 18 alle 2:00 del 19, mentre il secondo è relativo allo spostamento tra le 20:00 del 19 alle 2:00 del 20. Si tenga presente che Toutatis si sposterà con una velocità angolare di circa 24 primi d'arco l'ora!

Ci limitiamo però a fornire la mappa di una bella regione in cui brillerà quasi al suo massimo, e cioè quella in cui si troverà le sere del 18-19 (le Corna del Toro). Infatti, per effetto della grande eccentricità dell’orbita c’è per Toutatis una forte differenza temporale tra la data del massimo avvicinamento, il 12 dicembre, e quella dell’opposizione geometrica in cui si raggiungerà la massima luminosità.

> A questo link la tabella delle effemeridi orarie per seguirlo nei giorni di maggiore interesse.

Sarà davvero divertente inseguire un oggetto che nel suo momento migliore raggiungerà un moto angolare di quasi 25′ l’ora…

.

…e non solo: Vesta, Ceres e Brixia negli “Asteroidi” di dicembre


asteroidi 165
La cartina rappresenta il percorso apparente di Cerere, Vesta e Brixia nell'intervallo di tempo che va dall’1 al 31 dicembre. I cerchietti azzurri lungo il percorso segnano il punto in cui l'asteroide si troverà durante l'opposizione nel punto più vicino alla Terra (1,679 UA per Cerere il 19 dicembre; 1,588 UA per Vesta il 9 dicembre e 1,068 UA l'8 dicembre per Brixia). Da notare come quest'ultimo passerà nei pressi di zeta Tauri il 13 del mese. Cliccare sull'immagine per ingrandirla.

Dopo il trailer dell’ultimo numero, dove abbiamo presentato (e in qualche modo anticipato) l’opposizione dicembrina di Ceres e Vesta, poco resta da dire sull’argomento. Posso solo ricordare che, oltre ad essere in opposizione al Sole, i due grandi asteroidi (gemellati dalla comune visita della sonda Dawn) saranno anche in congiunzione tra loro, cosa che non accadeva dal 1996. Come si può vedere anche dalla mappa in alto, Vesta sarà in opposizione intorno al 9 dicembre, e Ceres al 19, quando brilleranno rispettivamente di mag. +6,5 e +6,8. Anche il contorno sarà assolutamente all’altezza… i due oggetti si muoveranno infatti tra le Corna del Toro, oggettivamente uno dei più bei “mille gradi quadrati” del cielo, e alla presenza sfolgorante di un Giove anch’esso in opposizione.

Si può chiedere di più per passare qualche ora serena nella gelida notte di dicembre?

Leggi tutti i dettagli e i consigli per l’osservazione, con tutte le immagini, nell’articolo tratto dalla Rubrica Asteroidi di Talib Kadori presente a pagina 64 di Coelum n.165.

Articolo precedentePAZIENTIAMO… aspettando le due super comete
Articolo successivoLa vicenda marziana sta diventando una farsa