Home Articoli e Risorse On-Line Astrofotografia M61, la supernova e la cometa

M61, la supernova e la cometa

Letto 13.270 volte
1

la cometa C/2014 R1 Borisov è passata a poco meno di un grado a sud da M61, la galassia Messier in cui brilla la recente Supernova SN2014dt. Coertesia Rolando Ligustri (Telescopio robotizzato in remoto apo Taka 106/530 ccd PL11002, posto nel New Mexico; file di luminanza 300s in bin1, file colore 60sec in bin2).

Dopo i vari record messi a segno dalla SN2014dt in M61,  questa importante supernova si aggiudica un altro singolare primato.

La mattina del 11 novembre la cometa C/2014 R1 Borisov, scoperta il 5 settembre dall’astrofilo ucraino Gennady Borisov, ha sfiorato la galassia M61 passandole, prospetticamente ovviamente, a poco meno di un grado a sud.

L'immagine di apertura con l'indicazione degli oggetti (cliccare per ingrandire).

Questo transito ravvicinato è un evento rarissimo. Dal 1885 quando fu scoperta la prima supernova al di fuori della nostra Via Lattea, la SN1885A in M31, sono state individuate 62 supernovae esplose in galassie del catalogo Messier. In questi 129 anni mai nessuna delle precedenti 61 supernovae era stata sfiorata da una cometa.

La C/2014 R1 Borisov, che al momento dell’incontro aveva una magnitudine di +11,5 (luminosità migliore di ben due magnitudini rispetto al previsto), passerà al perielio il prossimo 19 novembre raggiungendo la mag. +11,4.

L’insolito terzetto: Cometa-Supernova-Galassia Messier è stato ripreso da Rolando Ligustri in remoto utilizzando un telescopio robotizzato apo Taka 106/530 ccd PL11002, posto nel New Mexico; il file di luminanza è stato esposto per 300s in bin1 mentre i file colore per 60sec in bin2.

Articolo precedente25 Novembre: Saturno e Mercurio entreranno in congiunzione tra loro
Articolo successivoISS: Diretta del lancio di Samantha Cristoforetti per la missione Futura

1 commento