Home News di Astronomia Il giorno più lungo

Il giorno più lungo

Letto 257 volte
0

“Vedere il cielo in estate è poesia, anche se non è scritto in nessun libro.” Emily Dickinson.

É quello che deve aver pensato la poetessa statunitense nelle lunghe giornate passate reclusa nella sua stanza, con la finestra della propria immaginazione spalancata verso il mondo fuori. “Sarà Estate – finalmente.”, scriveva, e oggi 21 giugno 2022 è il giorno del solstizio d’estate, l’inizio ufficiale della stagione estiva dell’emisfero boreale.

Moti e calendari

Il solstizio è un fenomeno che si verifica due volte l’anno, segnando il giorno più lungo e più corto dei due emisferi terrestri.
La parola deriva dal latino dall’unione dei termini sol (sole) e sistere (fermarsi), indicando appunto l’apparente immobilità della stella durante il suo moto rispetto all’equatore terrestre. Alle ore 11.14, infatti, il Sole raggiungerà il punto di declinazione massima (minima in inverno) nel suo moto apparente lungo l’eclittica, cioè il percorso che ogni anno la nostra stella sembra compiere rispetto alla sfera celeste. Il nostro pianeta è inclinato di circa 23° rispetto al piano dell’Equatore e la luce solare non raggiunge mai la Terra con la stessa angolazione, ma varia durante il moto di rivoluzione terrestre, determinando nel tempo le stagioni.
Ogni solstizio ritarda di 5 ore, 48 minuti e 46 secondi rispetto l’anno precedente (differenza tra l’anno solare e il nostro calendario), motivo per cui il fenomeno può avvenire nei giorni tra il 20 e il 21 giugno, per poi riallinearsi nell’anno bisestile.

Solstizio d’inverno nell’emisfero meridionale. Credit: NASA

Feste e riti

Il giorno più lungo dell’anno è accolto da festeggiamenti in tutto il mondo, alcuni secondo tradizioni tramandate dai popoli antichi. Il caso più famoso è quello di Stonehenge in cui ogni solstizio d’estate centinaia di persone si riuniscono intorno ai megaliti del sito per assistere al sorgere del sole dietro la Heel Stone (pietra del calcagno). Leggende e festività per il culto del sole erano già presenti nelle civiltà precolombiane e nell’antico Egitto. In Italia, Portogallo e Spagna si celebra la natività di San Giovanni con falò propiziatori, mentre a New York migliaia di persone si radunano per festeggiare il giorno più lungo dell’anno all’insegna dello yoga e del relax.

 

Articolo precedenteESA e NASA insieme verso il futuro
Articolo successivoCOELUM media partner di GALACTIC PARK – il Festival dello Spazio e della Divulgazione Scientifica