Home News di Astronomia Firmato il NASA Authorization Act

Firmato il NASA Authorization Act

Letto 4.254 volte
1
Obama firma il Nasa Authorization Act
Obama firma l'Authorization Act (Pete Souza)

La foto del presidente Barack Obama mentre firma il Nasa Authorization Act nell’Oval Office della Casa Bianca dice tutto.

Questo documento significa il via ai fatti e la fine delle parole inutili.
Ecco ciò che è stato deciso:

– La Stazione Spaziale Internazionale sarà sostenuta fino al 2020.
– Via libera definitivo alla missione Space Shuttle STS-135.
– Fine del Programma Constellation e dei vettori Ares.
– Prosecuzione dello sviluppo della capsula Orion.
– Inizio dello sviluppo di un vettore pesante (11,5 miliardi in 3 anni).
– 1,3 miliardi in 3 anni per il settore privato (volo umano).
– Nuovo slancio all’esplorazione spaziale con mezzi robotici.

Alcuni dettagli sui progetti annullati e confermati:

La Capsula Orion
Una rappresentazione artistica della capsula Orion

Programma Constellation
Il Programma Constellation è un programma NASA per la creazione di una nuova generazione di veicoli spaziali con equipaggio, costituiti dai vettori Ares I e Ares V, dalla capsula Orion, l’Earth Departure Stage e il modulo lunare Altair. Questi veicoli sono stati progettati per compiere diverse missioni spaziali, dal rifornimento della Stazione Spaziale Internazionale all’atterraggio sulla Luna. Inoltre potrebbero anche impiegare tecniche di rendezvous orbitali terrestri e lunari. [Fonte Wikipedia]

Capsula Orion
La capsula Orion sarà costituita da due componenti principali: un modulo dell’equipaggio (Crew Module) molto simile al modulo di comando Apollo in grado di ospitare da quattro a sei astronauti e un modulo di servizio (Service Module) di forma cilindrica che contiene i sistemi primari di propulsione e i rifornimenti. Il modulo dell’equipaggio sarà riutilizzabile fino a 10 volte, permettendo la costituzione di una flotta. [Fonte Wikipedia]

Missione Shuttle STS-135
La missione STS-135 sarà l’ultima prevista per il Programma Space Shuttle. La destinazione è la Stazione Spaziale Internazionale, per una durata complessiva di 11 giorni nello spazio. Lo Space Shuttle Atlantis è stato scelto per il volo, al momento pianificato per il 28 Giugno 2011. [Fonte Wikipedia]

Articolo precedenteEquipaggio ISS nuovamente al completo
Articolo successivoUn nuovo cratere d’impatto su Marte

1 commento

  1. ha fatto ottimamente bene il presidente degli usa a firmare il rinnovamento per ulteriore finanziamenti all nasa ed alle sue eccezionali imprese————a parere dello scrivente–si potrebbe tagliare un poco sui continui studi su pianeti nettuno e tanti altri .alle loro lune che ormai sappiamo non ci si puo abitare non c,+è niente sono lontani quindi abbandonando una parte del sistema solare potremmo risparmiare per incrementare le forze verso accertamenti su altri eventuali sistemi di vita——–antonio