Home Integrazioni articoli rivista M2 – come trovarlo – integrazione

M2 – come trovarlo – integrazione

Letto 57 volte
0

Nel Cielo con Charles Messier – M2 l’era degli ammassi globulari

Posizione nel cielo

M2 può essere individuato come uno dei vertici di un immaginario triangolo rettangolo che comprende anche le stelle Alfa Aquarii (Sadalmelik) e Beta Aquarii (Sadalsuud). Un buon metodo per rintracciarlo è considerare che M2 possiede (approssimativamente) la stessa ascensione retta di Beta Aquarii e la stessa declinazione di Alfa Aquarii.

Come aveva fatto notare Maraldi, l’ammasso si trova in una zona di cielo abbastanza sgombra da stelle luminose. La più vicina, a più di un grado di distanza, è di magnitudine +6,2. Sarà quindi facile riconoscere l’ammasso anche con modesti binocoli.

La posizione di M2 nella costellazione dell’Acquario: facilmente individuabile 4,8° a nord di Beta Aquarii e a 8,1° a ovest di Alfa Aquarii.

Riassumendo:

Designazioni: M2;  NGC 7089
Tipo: Ammasso Globulare
Scopritore: G. D. Maraldi nel 1746
Costellazione: Acquario
Ascensione Retta: 21h 33m 27s
Declinazione: -00° 49′ 24″
Classe: II (molto compatto)
Distanza: 55.000 anni luce
Estensione: 175 anni luce
Magnitudine: +6.3
Massimo diametro apparente visuale: 7’
Massimo diametro apparente fotografico: 12’

Articolo precedenteIntegrazioni articolo JWST – n 255 Coelum Astronomia
Articolo successivoIntegrazioni rubrica Dalle Costellazioni al Profondo Cielo, Hydra – n. 255 Coelum Astronomia