Home Articoli e Risorse On-Line Test Strumentali, Accessori e Autocostruzione Binocoli Stabilizzati Canon

Binocoli Stabilizzati Canon

Letto 21.106 volte
0

binocolo
Binocolo

Il piacere che provo nell’ osservare il cielo stellato con un buon binocolo, oltre che con un buon telescopio, da circa un anno è aumentato in misura notevole e forse al di là delle previsioni, in seguito all’acquisto, presso la ” Franz Foto Ottica” Srl – Cagliari, di due binocoli stabilizzati Canon, prima il modello 10×30 IS, e, sulla scia dell’entusiasmo, subito dopo, il modello18×50 IS. Preciso che da tempo cercavo un binocolo che non fosse afflitto dal difetto principale di quasi tutti i binocoli con ampio campo apparente (dai 60° in su) e cioè il degrado dell’immagine, soprattutto quella stellare, man mano che dal centro ci si sposta verso il bordo del campo; per caso, grazie ad un amico appassionato di strumenti ottici, lessi su “internet” alcuni test di binocoli (Todd’s Binoculars Evaluation), tra i quali i Canon stabilizzati riportavano la valutazione “excellent” relativamente ai seguenti parametri: risoluzione, luminosità , rilievo oculare e risoluzione ai bordi nonostante l’ampio campo dai 60° ai 67° apparenti; tale positiva valutazione veniva inoltre confermata sulla rivista Sky & Telescope dal test relativo al mod. 15×45 I.S. (maggio 98) ad opera di Dennis de Cicco che ad un certo punto, nel confronto con un altro binocolo di apertura maggiore, ma non stabilizzato, usava il termine “sbalorditivo” per sottolineare come la stabilizzazione dell’immagine gli consentisse di apprezzare stelle debolissime non percepibili invece con la visione tremolante. Un ulteriore test di confronto con altri binocoli stabilizzati in Sky & Telescope di luglio 2000 (Gary Seronic) confermava le positive valutazioni sulle prestazioni del Canon stabilizzato.

In effetti le mie aspettative, conseguentemente maturate, non sono andate deluse e nonostante il costo del 18×50 I.S. sia abbastanza elevato (1.544,21 € a listino Canon) lo ritengo giustificato per quello che offre in termini di prestazioni ottiche, maggiormente se si considera che vi sono binocoli di costo uguale o superiore che sono però privi della stabilizzazione dell’immagine; il mod. 10×30 I.S. (515,94 €) lo definirei addirittura economico considerato che si comporta in modo eccellente sia nell’osservazione terrestre che in quella del cielo di notte.

1
2
3
4
Articolo precedenteTerminata la Expedition 24
Articolo successivoKaT pronto a svelare segreti di Giove