Home Appuntamenti del Mese Cielo del Mese SUPERNOVAE: aggiornamenti Maggio 2023

SUPERNOVAE: aggiornamenti Maggio 2023

Letto 1.421 volte
0
Tempo di lettura: 3 minuti

RUBRICA SUPERNOVAE COELUM   N. 110

 

Questo 2023 sembra essere, senza ombra di dubbio, l’anno degli astrofili cinesi del programma XOSS capitanati da Xing Gao.

In questi primi quattro mesi hanno messo a segno ben 10 scoperte di supernovae, riuscendo ad eludere lo strapotere dei programmi professionali di ricerca supernovae. Anche se si tratta di transiente molto deboli ed ubicati in anonime galassie, con queste nuove scoperte il team di XOSS raggiunge quota 76 e si posiziona al settimo posto della Top Ten mondiale scavalcando il nostro Emiliano Mazzoni a quota 70, l’astrofilo inglese Mark Armstrong fermo da anni a quota 73 e raggiungendo anche il principale scopritore italiano di supernovae, il nostro Fabrizio Ciabattari, appunto a quota 76, che purtroppo molto presto sarà scalzato dalla settima posizione.

Nei mesi precedenti non abbiamo analizzato le supernovae cinesi perché come abbiamo detto erano “esteticamente” di poco interesse, però questo mese vogliamo soffermare la nostra attenzione sulla loro scoperta della SN2023eoc perché posizionata in un interessante campo ricco di galassie.

 

1) Immagine della SN2023eoc ripresa dall’astrofilo francese Robert Cazilhac con un telescopio C14 da 35cm F.11 somma di 250 immagini da 10 secondi.

Questa supernova è stato individuata a mag.+17,4 la notte del 4 aprile in un’anonima galassia posta nella costellazione del Drago a circa 480 milioni di anni luce di distanza. Questa piccola galassia anonima è situata molto vicino (ad Est) ad un interessante galassia denominata NGC6090, che ricorda come aspetto la coppia di galassie conosciute come Antenne Galaxies o Arp 244 dal famoso catalogo di galassie interagenti e pecuniari redatto 1966 dall’astronomo statunitense Halton Arp. NGC6090 è costituita da due galassie interagenti poste a circa 410 milioni di distanza, che stranamente Halton Arp non ha inserito nel suo catalogo, che comprende ben 338 galassie peculiari. Ad Ovest della galassia ospite abbiamo invece la galassia ellittica PGC57421 posta alla solita distanza (410 milioni di anni luce) di NGC6090 con la quale forse in passato ha interagito a livello gravitazionale. A completare queste interessante ed esteticamente piacevole quadretto, troviamo la galassia a spirale UGC10261 posta ad Ovest della galassia PGC57421. La vicinanza di UGC10261 alle altre due galassie è in realtà solo prospettica, perché UGC10261 si trova posizionata molto più distante a circa 870 milioni di anni luce.

Stessa immagine della SN2023eoc ripresa dall’astrofilo francese Robert Cazilhac con evidenziati i nomi delle tre galassie principali presenti nel campo di ripresa

Apparentemente le tre galassie principali di questo campo si assomigliano come diametro angolare: NGC6090 ha un diametro di circa 50.000 anni luce, PGC57421 ha un diametro di circa 40.000 anni luce, invece UGC10261, che è posta molto più lontana, è una grande galassia, un “mostro” di circa 300.000 anni luce di diametro, circa tre volte la nostra Via Lattea.

Bella immagine a colori delle tre galassie NGC6090 – PGC57421 – UGC10261 ripresa nel 2015 dall’astrofilo americano Rick J. con un telescopio LX200R da 35cm F.10 e CCD STL-11000XM. Tempi di posa: L=10×4 minuti, RG=2×10 minuti, B=4×10 minuti

Dopo esserci soffermati sulla descrizione di questo campo di galassie, torniamo alla supernova cinese il cui spettro è stato ottenuto nella notte del 7 aprile dagli astronomi cinesi del Yunnan Observatory, con il Lijiang Telescope da 2,4 metri.

3) Xing Gao all’interno dell’Osservatorio Xingming

La SN2023eoc è una giovane supernova di tipo Ia, scoperta circa 9 giorni prima del massimo di luminosità, con i gas eiettati dall’esplosione che viaggiano ad una velocità di circa 17.000 km/s. La supernova è infatti aumentata di luminosità fino a raggiungere il massimo a mag.+16 intorno alla metà di aprile. Abbiamo quindi la possibilità di riprendere un bel trittico di galassie, di svariate morfologie, con una relativamente brillante supernova che sovrasta di gran lunga in luminosità la piccola galassia anonima che la ospita.

Trovi tutti gli eventi osservabili e dell’ultimo mese nella sezione: Il Cielo del Mese


Vuoi essere sempre aggiornato sul Cielo del Mese?

ISCRIVITI alla NEWSLETTER!