×
 
23 Luglio 2014
Ci sono 157 utenti collegati
Abbonati subito a Coelum Astronomia!
Il Respiro della Terra
Hawaiian Starlight
Coelum Newsletter
Newsletter

Ricevi News e Articoli via email dalla Redazione di Coelum Astronomia!


  • Commenti Recenti

  • Parole dal Sito

  • Seguici anche su Facebook!

  • Active Members

    Avatar membro
    Avatar membro
    Avatar membro
    Avatar membro
    Avatar membro
    Avatar membro
    Avatar membro
    Avatar membro
     
  • Online Users

    Avatar membro
  • Letto 2.486 volte
    Nessun commento
    Commenta
    Secondo uno studio recente, il planetoide Snow White, così soprannominato al momento della sua scoperta a causa della superficie ghiacciata, sarebbe piuttosto di colorazione rosata o addirittura rossastra, dovuta al metano ghiacciato di cui sarebbe ricoperto
    Compra ora l'abbonamento digitale a meno di 2 euro al mese!

    Sarebbe più corretto chiamarlo planetoide, plutoide o pianeta nano 2007 OR10, secondo l’orrenda definizione decisa dalla IAU, perchè appartiene alla classe dei KBO transplutoniani, ma tutti lo chiamano ancora Biancaneve, dal nomignolo (Snow White) affibbiatogli all’epoca della scoperta.

    Si pensava, allora, che il KBO grosso all’incirca come la metà di Plutone, fosse un oggetto interamente ricoperto di ghiaccio, frammento della disgregazione di un corpo primordiale maggiore.

    L'orbita del planetoide Biancaneve (2007 OR10)

    Le stime più recenti propendono invece per una colorazione rosata o addirittura rossastra, dovuta al metano ghiacciato che ne ricoprirebbe la superficie, misto ai ghiacci d’acqua di probabile origine criovulcanica.

    Snow White, secondo uno studio degli astronomi del CalTech, possiederebbe infatti una tenue atmosfera di metano, destinata periodicamente a ghiacciare al suolo a seconda dell’andamento stagionale, mentre gli altri componenti volatili andrebbero gradualmente dispersi nello spazio.

    In scala, i maggiori oggetti trans-nettuniani conosciuti (Cortesia www.mikebrownsplanets.com/2011/08/redemption-of-snow-white-part-1.html

    Un po’ come capita a Quaoar, altro KBO che conobbe qualche anno fa momenti di notorietà in quanto considerato, allora, il più lontano pianeta del Sistema Solare scoperto. Da allora, l’inflazione di oggetti transnettuaniani o transplutoniani scoperti, molti di stazza comparabile a Plutone, ha suggerito alla IUA di declassare anche Plutone dal rango di Pianeta a pianeta minore.

    .

    .

    APPOFONDIMENTI


    Scrivi un Commento

    Devi aver fatto il login per inviare un commento