AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
16 Luglio 2019
Ci sono 225 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (5,00 / 5)
Loading ... Loading ...

Un asteroide “sfiorerà” la Terra.. pronti con i telescopi?

Letto 11.381 volte
2 Commenti
Commenta
L’asteroide 2005 YU55 in avvicinamento: una proposta osservativa non semplice, dato il disturbo lunare, ma di indubbio fascino.

L'immagine radar dell'asteoride 2005 YU55 generata dai dati raccolti nell'aprile 2010 dal Telescope Radar di Arecibo a Puerto Rico. Credit: NASA/Cornell/Arecibo.

Il 9 novembre, mezz’ora dopo la mezzanotte, l’asteroide 2005 YU55, un NEO di 400 metri di diametro non nuovo a passaggi ravvicinati nei pressi del nostro pianeta, transiterà a soli 320.000 chilometri dalla Terra (vedi la notizia relativa all’evento), raggiungendo una magnitudine appena inferiore alla dodicesima, luminosità non eclatante ma alla portata di piccoli telescopi.

In Italia l’osservazione del NEO potrà  essere tentata nella serata dello stesso giorno (sull’orizzonte est, in allontanamento), dato che nel momento del massimo avvicinamento 2005 YU55 per noi sarà già tramontato. La sua luminosità  non dovrebbe comunque discostarsi molto dalla massima raggiunta.

Le  condizioni osservative non saranno però favorevoli, visto che l’oggetto si troverà nella costellazione dei Pesci, annegato tra  l’ intensa luce della Luna in fase decisamente avanzata. Ecco perché, pur alla portata di piccoli telescopi, è con aperture più generose che l’osservazione avrà più probabilità di riuscita, pur non risultando comunque agevole.

Tentare però è d’obbligo, anche perché non capita spesso di veder comparire nel campo dell’oculare un oggetto che “fila” alla velocità di 1’ al minuto. Magari sarà utile alzare gli ingrandimenti, in modo che il cielo appaia più scuro e aspettare il NEO al varco, scegliendo un favorevole punto di riferimento. Appena avvistato comincerà poi il folle inseguimento.

Are you ready?

Altre risorse online:

Effemeridi, Diagramma dell’orbita e tutti i dati su 2005 YU55


Commenta

2 Commenti a “Un asteroide “sfiorerà” la Terra.. pronti con i telescopi?”

  1. claudio scrive:

    speriamo sia un bello spettacolo.

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento