AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
10 Dicembre 2018
Ci sono 301 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (0,00 / 5)
Loading ... Loading ...

Catch the Iridium …prima che sia troppo tardi!

Letto 4.186 volte
Nessun commento
Commenta
Dopo più di 20 anni l’era degli Iridium Flares sta per concludersi. Rimangono pochissiumi mesi prima che questo fenomeno diventi un meor ricordo. Scopri come intendiamo celebrare gli Iridium Flares prima che questo giorno arrivi!
Iridium

Un inusuale ma non rarissimo evento di doppio flare si manifesta al di sopra delle foreste dell’Oregon il 6 novembre 2009. I satelliti responsabili del flash sono stati gli Iridium 34 e 51. Cortesia di Richard Glenn.

Dopo più di 20 anni di onorato servizio, la Iridium Communication (nata dalle ceneri della precedente compagnia) ha intrapreso le operazioni di dismissione programmata della flotta di prima generazione, parallelamente al lancio di nuovi più moderni satelliti chiamati “IRIDIUM NEXT”. La messa in orbita di questa nuova flotta è stata affidata alla SpaceX di Elon Musk che, a partire dal 2017 ad oggi, ha già effettuato i primi 6 lanci degli 8 commissionati portando in orbita i primi 55 IRIDIUM NEXT. Contrariamente ai satelliti di prima generazione, gli IRIDIUM  NEXT non sono in grado di generare degli “Iridum Flares”.

Rimangono quindi pochissimi mesi prima che questo fenomeno, che ha accompagnato negli ultimi venti anni le serate di tantissimi astrofili in tutto il mondo, diventi un mero ricordo. Prima che ciò accada però ci piacerebbe riuscire a catturare con una fotografia, per l’ultima volta, almeno un “Iridium Flare” per ognuno dei satelliti di prima generazione ancora in esercizio.

Per riuscire in questa missione c’è bisogno della collaborazione del maggior numero di astrofili possibile. Aderisci al progetto!

Il sito​ del progetto CatchtheIridium.com
Le pagine facebooktwitter
Il tag #catchtheiridium

Per maggiori informazioni leggi anche:

• L’articolo di Samuele Pinna dedicato al progetto su Coelum astronomia di giugno
• Calsky e Iridium Flare: istruzioni per l’uso di Gianni Pasquali
• Andiamo a caccia di Iridium Flare di Giorgia Hofer


L’Universo attraverso un prisma!
È online Coelum Astronomia di giugno
Come sempre in formato digitale e gratuito.
Semplicemente clicca qui sotto e leggi!

L’indirizzo email verrà utilizzato solo per informare delle prossime uscite della rivista.

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento