Home News di Astronomia Un bolide in cielo il 5 marzo 2022

Un bolide in cielo il 5 marzo 2022

Letto 444 volte
0

Quella di sabato 5 marzo 2022 si è rivelata una serata davvero speciale. Il racconto a cura del GRUPPO ASTROFILI PALIDORO.

Sono le 20:00 quando Ivano Vinci, un appassionato di astronomia, scrive da Cerveteri:

“Qualcuno degli astrofili ha visto il fascio luminoso in cielo 10 minuti fa su Roma e provincia?”

Decidiamo quindi di scrivere la segnalazione sulla pagina Facebook del gruppo e, dopo pochi minuti, ha inizio una vera e propria raffica di messaggi!

Commenti, e-mail, messaggi Whatsapp, tante testimonianze di avvistamenti di una “palla di fuoco” nel cielo. Molte testimonianze hanno riportato anche l’orario e con molta sorpresa ci siamo accorti che esso coincideva in tutti i messaggi.

L’indagine è proseguita durante la serata, chiedendo segnalazioni e dettagli sulla durata e sulla direzione ai nostri followers e, grazie a moltissime risposte (ne avremmo contate più di un centinaio!), siamo stati in grado di avere dati a sufficienza da inviare a PRISMA – Prima Rete per la Sorveglianza sistematica di Meteore e Atmosfera.

La conferma non si è fatta attendere: il mattino di domenica 6 marzo viene approvato il report osservativo presso PRISMA disponibile al seguente link

Il report del fenomeno (credits Gruppo Astrofili Palidoro)

Si tratta ufficialmente di un bolide

Durante la giornata di domenica 6 marzo arriva presso Gruppo Astrofili Palidoro tantissimo materiale tra foto e video, ma c’è un video in particolare che ha destato molta attenzione. È stato realizzato da Sabina Frauzel che aveva accompagnato il figlio allo stadio e che, durante la chiusura della partita Roma-Atalanta, è riuscita a spostare l’inquadratura del suo smartphone durante la discesa del bolide nell’atmosfera. Il video è il seguente:

Dal video è stata estrapolata l’immagine in copertina (elaborazione a cura di Giuseppe Conzo).

Grazie al Gruppo Astrofili Palidoro per il contributo su questo bell’avvistamento!

Articolo precedenteRiformulando le “leggi della vita”
Articolo successivoLa Molecola più grande del Cosmo