Home News di Astronomia Dalla Cina una nuova spettacolare mappa della Luna

Dalla Cina una nuova spettacolare mappa della Luna

Letto 45.499 volte
1

È di lunedì scorso, 6 febbraio, la presentazione ufficiale della prima mappa ad alta risoluzione della Luna da parte della State Administration of Science, Industry and Technology for the National Defense (SASITND) Cinese.

E' disponibile un'interfaccia di consultazione della mappa e navigazione al suo interno, al momento solo con testi e opzioni in cinese (http://159.226.88.30:8080/CE2release/cesMain.jsp)

Si tratta di un collage di 746 immagini riprese fra l’ottobre 2010 e il maggio 2011 da parte della sonda Chang’e-2 da una quota di circa 15 km. Le 607 orbite eseguite da questa sonda, orbite ellittiche con una variazione di quota fra i 15 e i 100 km, le hanno permesso di fotografare l’intera superficie del nostro satellite con una risoluzione di circa 7 metri.

La cosa che rende unica questa mappa non è la definizione, infatti altre sonde, il Lunar Reconnaisance Orbiter americano per primo con i suoi 0,5 metri al suolo, danno immagini ben più definite, ma il fatto straordinario è che essa copre tutta la superficie lunare ed è quindi consultabile come una specie di mappamondo, cosa non ancora realizzata a questo livello di dettaglio.


Il servizio della CCTV (l’emittente nazionale cinese) sulla presentazione ufficiale della Mappa

La Cina aveva già ottenuto una mappa completa con la sua precedente missione, la Chang’e-1, ma la versione presentata lunedì scorso è di 17 volte più definita.

Chang’è-2, il cui nome deriva da una dea lunare cinese, è attualmente in orbita attorno al punto lagrangiano L-2, a circa 1,5 milioni di km dalla Terra, da dove sta eseguendo diverse misurazioni dei sistemi di tracking e control per il governo cinese. Il suo spostamento dall’orbita lunare all’attuale posizione è stato il primo caso di trasferimento diretto Luna- L-2 ed è stato eseguito in circa 77 giorni nell’estate scorsa. La sua missione è attualmente definita in quella posizione, dalla quale può vantarsi anche di essere la sonda cinese che si è allontanata di più in assoluto dalla Terra e resterà lì almeno fino alla fine del 2012.

Nota a margine: sulla mappa fotografica cinese, come sulle immagini già rilasciate dal LRO, si distinguono anche tutti i punti di atterraggio delle missioni umane, altra stoccata nei confronti di chi ancora non crede agli sbarchi lunari…

Risorse online:

La mappa “navigabile” (ovviamente in cinese).

.

.

Articolo precedenteLa Luna nello Scorpione
Articolo successivoASTROINIZIATIVE UAI – Unione Astrofili Italiani

1 commento

  1. Posso commentare, proponendo un video che risponde al tuo, della durata di 1h:13m, ma chiaramente non verrà considerato. Io ti allego l’url e non ti chiedo di postarlo, non penso che in questo sito siate di mentalità aperta. D’altra parte 80% degl’umani non lo è, crede ancora alle storielle che vengono raccontate dai tg. Ovviamente non è di mia intenzione offendere qualcuno. Il video è questo; http://www.youtube.com/watch?v=3yTJ8nhFxec inglese con sottotitoli in spagnolo. Spero tu comprenda almeno una delle due lingue ;O)