Home News di Astronomia Un mosaico lunare da 0,5 Gigabyte!

Un mosaico lunare da 0,5 Gigabyte!

Letto 13.321 volte
3
L’emisfero lunare vicino come appare nel mosaico realizzato con 1300 immagini riprese dalla sonda Lunar Reconnaissance Orbiter (http://wms.lroc.asu.edu/lroc_browse/view/wac_nearside)

Ricordate le stupefacenti immagini ad altissima risoluzione dei luoghi di allunaggio delle missioni Apollo (vedi anche Coelum n. 131), capaci di mostrare non solo i residui degli equipaggiamenti lasciati al suolo (e ponendo così fine, speriamo una volta per tutte, alle stucchevoli polemiche dei negazionisti delle imprese Apollo) ma anche le impronte lasciate dagli astronauti durante le passeggiate lunari?

Tutto merito del Lunar Recoinnaissance Orbiter (LRO ), la sonda NASA i cui sensori della camera LROC sono capaci di effettuare riprese del suolo lunare con una risoluzione di 0,5 m per pixel!

La stessa sonda , che è in orbita dal 2009, ha permesso ora di realizzare un mosaico dell’intera faccia vicina della Luna , composto da 1300 singole immagini e grande addirittura 24000 pixel. Per dare un’idea delle dimensioni, se l’immagine fosse stampata a piena risoluzione (72 dpi), il disco lunare avrebbe un diametro di 8,5 metri!

Il mosaico ha una risoluzione di 75 metri per pixel, ed è zoomabile fino al punto mostrato dalla figura in basso. Chi volesse scaricarlo (lo consigliamo vivamente) può farlo, tenendo presente però che il tutto pesa quasi 550 MB.

La regione della Vallis Alpes come appare al massimo zoom cliccando sul mosaico della sonda LRO. Una risoluzione e una definizione di dettaglio davvero straordinari! Per avere un’idea di quanto sia difficile trovare o realizzare una buona ripresa fotografica di Vallis Alpes, consigliamo al lettore di consultare l’articolo “La valle delle Alpi lunari” in Coelum n. 91 - 2006).

Le immagini ad alta risoluzione sono pubblicate su Coelum n. 147, pag. 10 .

E’ possibie leggere Coelum Astromomia anche online (maggiori informazioni a questa pagina)

Articolo precedenteLe scosse che rivelano il cuore delle giganti rosse
Articolo successivoGruppo Astrofili Lariani – 8 Aprile 2011

3 Commenti

  1. ma… in che senso 24000 pixel?!? Forse 24000×24000? O 24000 megapixel? non capisco… 24000 pixel è un immagine 240×100! 🙂

    e poi come mai è “speciale” un’immagine a 75 metri per pixel? LROC ha una risoluzione di 50 CENTIMENTRI per pixel!
    Forse l’eccezionalità sta nella “continutià” della copertura a questa risoluzione?

  2. Si tratta di un mosaico, ovvero di un’unica immagine dell’intera Luna, costruita utilizzando piu’ immagini, larga ben 24000 pixel (forse avremmo dovuto specificare che per grande si intendeva la lunghezza del lato, essendo quadrata quindi si un 24000×24000 pixel di immagine).

    La bellezza sta in questo, la sonda si arriva a 0,5 metri per pixel, come scritto anche nella news, ma al momento questa è l’mmagine dell’_intera_ Luna a piu’ alta risoluzione disponibile.

    ..ed è spettacolare! 😉