Home Il Blog di Coelum Astronomia Il Blog della Redazione Settimana Internazionale del Cielo Buio a San Vigilio di Marebbe e via...

Settimana Internazionale del Cielo Buio a San Vigilio di Marebbe e via diretta web

Letto 4.808 volte
0

21-22 aprile

Incontro a San Vigilio di Marebbe tra ricercatori, scienziati e tecnologi per discutere degli effetti dell’inquinamento luminoso sull’uomo e sull’ecosistema e la promozione dei primi “Parchi delle Stelle” in ambito nazionale

“Le persone delle generazioni future hanno diritto
a una Terra indenne e non contaminata,
includendo il diritto a un cielo puro”

UNESCO, Dichiarazione Universale dei Diritti delle Generazioni Future

L’International Dark Sky Week, (Settimana Internazionale del Cielo Buio), è un evento mondiale che ogni anno si tiene ad aprile: quest’anno le celebrazioni iniziano domenica 15 aprile e durano fino a sabato 21 aprile e richiamano l’attenzione sui problemi associati all’inquinamento luminoso e promuovono soluzioni semplici disponibili per mitigarne gli effetti.

È in questa cornice di eventi che si celebrano, in molti luoghi del mondo al fine di valorizzarli, il buio naturale dei (pochi) cieli stellati ancora incontaminati.

Gli organizzatori dell’incontro/workshop di San Vigilio di Marebbe intendono discutere delle numerose problematiche legate alla salvaguardia delle straordinarie bellezze dei parchi naturali in generale, e di quelli dell’Alto Adige in particolare.

In discussione il Dark Noctis Project, un progetto di ricerca e di protezione ambientale proposto da associazioni locali e nazionali per la sperimentazione in località altoatesine, che ha i seguenti principali obiettivi: monitorare sia l’inquinamento luminoso sia la qualità scientifico/astronomica dell’atmosfera; studiare gli effetti dell’inquinamento luminoso sull’ecosistema; proporre la creazioni di “Parchi delle stelle” e procedere alla loro valorizzazione ambientale e turistica e, infine, progettare, ottimizzare e sperimentare sorgenti luminose, per l’illuminazione pubblica, a basso costo e a ridotto impatto ambientale.

Un progetto di largo respiro, multidisciplinare, che ha stimolato l’interesse di ricercatori di Università italiane, austriache e tedesche, nonché il CNR (Istituto di Biometeorologia) e alcuni Osservatori astronomici dell’Istituto Nazionale di Astrofisica, oltre ad aziende specializzate tutti riuniti a San Vigilio di Marebbe, nella sede del Centro Visite del Parco Naturale di Fanes-Senes-Braies, il 21 e 22 aprile.

Programma workshop

Gli interventi e le discussioni in programma saranno trasmessi in streaming dal sito www.empiricamente.info e sulla pagina facebook dell’associazione.

Per saperne di più:

http://www.eanweb.com/2018/incontroworkshop-a-san-vigilio-bz/

http://www.eanweb.com/progetto-dark-noctis/



inserire iframe


Articolo precedenteViaggio nel cuore della Laguna per il 28esimo anno del telescopio spaziale Hubble
Articolo successivoDoppio appuntamento con Venere e Pleiadi e una bella congiunzione Luna e Regolo