Home Appuntamenti del Mese Cielo del Mese Misteri e conferme nelle costellazioni BONSAI

Misteri e conferme nelle costellazioni BONSAI

Letto 1.756 volte
0
La cartina del mese abbraccia le piccole costellazioni della Sagitta e della Vulpecula, nelle quali si trovano gli oggetti descritti nella rubrica: il globulare M71 e gli ammassi aperti NGC 6885 e 6940, la cui posizione è indicata dai circoletti gialli.
La cartina del mese abbraccia le piccole costellazioni della Sagitta e della Vulpecula, nelle quali si trovano gli oggetti descritti nella rubrica: il globulare M71 e gli ammassi aperti NGC 6885 e 6940, la cui posizione è indicata dai circoletti gialli

Sebbene imparagonabili alle grandi che rubano la scena nelle notti estive, altre costellazioni – più piccole e decisamente più nascoste – possiedono forme così delicate da risultare alla fine, una volta imparato a riconoscerle, molto più suggestive delle prime. Stiamo pensando a piccoli gioielli come la Corona boreale, il Delfino… costellazioni che fanno “cielo” molto più di certe enormi e celebrate scatole vuote.
In questo numero parleremo di oggetti deepsky appartenenti alla Sagitta, altro incredibile esempio di perfetta costellazione bonsai, e alla Vulpecola, costellazione piccola e informe ma comunque famosa per merito della Dumbbell.

Nel Cielo - Coelum 161
Per approfondire leggi tutti i dettagli, le immagini e le mappe dettagliate, nell’articolo tratto dalla Rubrica Nel Cielo di Salvatore Albano presente a pagina 42 di Coelum n.161

Articolo precedentePio & Bubble Boy – Coelum n.161 – 2012
Articolo successivoAssociazione Astrofili Centesi