Home Appuntamenti del Mese Cielo del Mese Luna, Giove e Saturno, nuovo atto!

Luna, Giove e Saturno, nuovo atto!

Letto 3.632 volte
0

Nei giorni 24 e 25 settembre si verificherà una classica congiunzione tra Luna e pianeti: nello specifico i protagonisti sono i due maggiori pianeti del Sistema Solare, ossia Giove (mag. –2,4) e Saturno (mag. +0,4).

Iniziamo la sera del 24 settembre, alle ore 23:00 circa: nella regione del cielo del Sagittario, osservabile verso sudovest, a una altezza di circa 14°, sarà facile riconoscere Giove, che ci apparirà come una stella molto brillante, seguita, a poca distanza più in direzione sud, da Saturno. La Luna (fase del 58%) si troverà a 6° e mezzo a sudest di Giove, ponendosi ad appena 1,7° a ovest della stella Nunki (Sigma Sagittarii, mag. +2,1), una delle brillanti stelle del Sagittario che compongono la celebre forma a “teiera”, che ci apparirà decisamente declinante verso l’orizzonte.

Il giorno seguente, il 25 settembre sempre alle ore 23:00, potremo notare lo spostamento della Luna (fase del 69%), che si sarà portata più in prossimità di Saturno, sorpassando Giove. La separazione sarà di circa 3° con il nostro satellite naturale che si troverà a sudest del pianeta con l’anello. Si tratta di una congiunzione piacevole da osservare a occhio nudo e interessante da fotografare, inevitabilmente ad ampio campo, avendo l’accortezza di impreziosire l’inquadratura con elementi del paesaggio che sappiano arricchire l’immagine e fare da giusto contorno ai soggetti celesti.

Considerando che avremo a che fare con astri molto luminosi, ci sarà anche l’occasione di giocare un po’ con i soggetti inventandosi magari qualche interessante allineamento prospettico con gli oggetti paesaggistici.

Per concludere, aggiungiamo che, in realtà, c’è un altro protagonista nella congiunzione, un altro attore primario ma che passa decisamente inosservato: Plutone. Situato a due terzi circa di distanza sulla congiungente Giove-Saturno (più vicino a quest’ultimo), il piccolo pianeta nano sarà lì, assolutamente invisibile a occhio nudo (e molto difficile da scorgere anche al telescopio), ma pur sempre presente! Anche se non apparirà nei nostri scatti fotografici, sappiamo che il remoto corpo celeste sarà in qualche modo incluso nelle nostre immagini!

Il 23 settembre, è anche una delle serate (assieme al giorno 22) consigliate per l’osservazione delle formazioni lunari per questo mese.

Cliccando qui a destra tutti i consigli su Coelum astronomia di settembre, in formato digitale e sempre gratuito!



Tutti i consigli per l’osservazione del Cielo di Settembre su Coelum Astronomia 247

Leggilo subito qui sotto online, è gratuito!

Semplicemente lascia la tua mail (o clicca sulla X) e leggi!

L'”abbonamento” è gratuito e serve solo per informare delle prossime uscite della rivista.

Articolo precedenteAssociazione Tuscolana di Astronomia
Articolo successivo26 settembre. La Notte della Luna dall’Italia, dalla Svizzera e dalla Namibia