Home Appuntamenti del Mese Cielo del Mese La sottile falce di Luna saluta Giove e Saturno prima della Grande...

La sottile falce di Luna saluta Giove e Saturno prima della Grande Congiunzione

Letto 2.561 volte
0

Il tardo pomeriggio del 17 dicembre, alle ore 18:30, potremo assistere a una bella congiunzione tra la Luna e i pianeti Giove e Saturno. Potreste pensare che ci troviamo di fronte all’ennesimo incontro tra la Luna e la coppia di pianeti, come si è verificata anche durante i mesi appena trascorsi e da un certo punto di vista è sicuramente così. Questa volta però possiamo contare su qualcosa di differente e di grande impatto: la vicinanza dei due giganti gassosi che, a differenza dei mesi scorsi, si è fatta ora davvero accentuata. Sappiamo infatti che Giove e Saturno hanno passato mesi a rincorrersi per culminare nella Grande Congiunzione del 21 dicembre.

Esaminando questa che ci troveremo davanti, potremo notare la Luna, in forma di falcetto (fase dell’11%) posizionarsi a circa 6° e mezzo dalla coppia di pianeti, alla loro sinistra (in un sistema altazimutale). Giove e Saturno saranno brillanti (mag. –1,2 e +0,6 rispettivamente) e facilmente riconoscibili: ci sembreranno due gemme lucenti nel cielo della sera, separate di appena 20’ circa.

Complessivamente si tratta di un quadretto celeste davvero bello che potremo sicuramente apprezzare a occhio nudo e immortalare in uno scatto fotografico a largo campo. Come nel caso precedente il consiglio è quello di non ridurre troppo la focale: con obiettivi fortemente grandangolari la nostra fotografia abbraccerà sicuramente un’ampia fetta di paesaggio ma renderà meno evidenti gli astri protagonisti della congiunzione.

Qui a destra due delle rubriche di astrofotografia di Giorgia Hofer (Uno scatto al mese nei numeri di novembre e dicembre di Coelum Astronomia) con alcuni spunti utili per la ripresa dell’evento.

Meglio sarà ricorrere a focali medie, per inquadrare i soggetti mantenendoli ben intelligibili avendo cura di introdurre nella ripresa elementi del paesaggio naturale o architettonico circostante. A tal proposito potrebbe risultare più semplice attendere che Luna e pianeti siano più bassi: basterà attendere meno di un’ora per avere i soggetti decisamente più bassi sull’orizzonte e quindi disponibili a creare interessanti giochi prospettici con gli elementi che ci circondano. Sperimentiamo ora! Sarà un’esperienza utile in vista della grande congiunzione.


Tutti consigli per l’osservazione del Cielo di Dicembre su Coelum Astronomia 250

Leggilo subito qui sotto online, è gratuito!

Semplicemente lascia la tua mail (o clicca sulla X) e leggi!

Articolo precedenteAstronomiamo webinar – Il Centro Galattico: un ambiente estremo nella Via Lattea
Articolo successivoAssociazione Tuscolana di Astronomia