Nubi nel Cigno

Nessun commento
Commenta


Condividi su FB

SE VUOI INVIARE QUESTO ARTICOLO COPIA IL LINK:

https://www.coelum.com/photo-coelum/photo/photo_patti_nubi-nel-cigno-2


Nubi nel Cigno

Questa immagine a largo campo inquadra una brillante regione a emissione, lungo il piano della Via Lattea verso la costellazione del Cigno e include la nebulosa Crescent NGC6888 (in alto a sinistra), la nebulosa tulipano Sh2-101 (in basso a destra), e la nebulosa bluastra della stella Wolf-Rayet WR-134 (al centro a sinistra).

NGC 6888 (nota anche come Nebulosa Crescente o con la sigla C 27) è una nebulosa diffusa situata a circa 5.000 anni luce di distanza dalla Terra. All’interno della nube è visibile la stella centrale, classificata come stella di Wolf-Rayet (WR 136). Questo astro ardente sparge il suo involucro esterno tramite un forte vento stellare, espellendo l’equivalente di una massa solare ogni 10.000 anni. Le complesse strutture della nebulosa sono probabilmente il risultato del poderoso vento che interagisce con materiale espulso in una fase precedente.

Sh2-101 (nota comunemente come Nebulosa Tulipano), si trova a circa 8.000 anni luce di distanza e si estende per 70 anni luce. La radiazione ultravioletta delle giovani stelle calde al margine dell’associazione stellare Cygnus OB3 ionizza gli atomi di idrogeno e alimenta l’emissione di questo splendido oggetto cosmico.

Wolf-Rayet 134 (WR 134) è una stella variabile situata a circa 6.000 anni luce dalla Terra nella costellazione del Cigno, circondata da una debole nebulosa di colore bluastro.

Le stelle di Wolf-Rayet sono estremamente calde, luminose e massicce, e sono una delle classi di stelle più rare conosciute. Nel 2018, ne erano state identificate solo 154 nella Via Lattea. Alcune producono nebulose spettacolari, proprio come la Nebulosa Crescente, grazie ai loro forti venti stellari, alle intense emissioni ultraviolette e alle nuvole di gas che emettono nelle prime fasi della loro vita relativamente breve. La nebulosa attorno alla stella di Wolf-Rayet fu scoperta per la prima volta nel 1971.

Askar fma180, Asi 294mc pro
L-enhance 22×600″
Heq5, Sw150/750,Asi 224mc (guida)

Data e Ora di acquisizione
5 Agosto 2022 alle 00:00
Condizioni del Cielo
Bortle 20.10
Filtri Utilizzati
L-Enanche
Diametro del Telescopio
40 mm (1")
Focale di Acquisizone
180 mm
Soggetti
, ,
Schema Ottico del Telescopio
Rifrattore.
Marca del Telescopio
Askar Fma180
Tipo Immagine
Dispositivo di Acquisizione

Altre Fotografie di questo Autore

Fotografie Recenti

Luogo di Osservazione

Clicca sul marker per visualizzare la descrizione
Le tue immagini in PHOTOCOELUM