Home Il Blog di Coelum Astronomia Il Blog della Direttrice Roberto Ragazzoni è il nuovo presidente dell’Inaf

Roberto Ragazzoni è il nuovo presidente dell’Inaf

Letto 33.807 volte
0
Roberto Ragazzoni neo eletto presidente dell'INAF ai festeggiamenti per i 25 anni di Coelum.
Tempo di lettura: 2 minuti

Riceviamo ora e diffondiamo subito la notizia arrivata in redazione dall’Ufficio Stampa INAF

Roberto Ragazzoni è il nuovo Presidente dell’INAF

Con Decreto di nomina n. 0000593 del 04/04/2024 il Ministro dell’Università e della Ricerca Anna Maria Bernini ha nominato Roberto Ragazzoni quale nuovo Presidente dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF). Roberto Ragazzoni succede a Marco Tavani.

Roberto Ragazzoni, 57 anni, è originario di Rovigo. È professore ordinario al Dipartimento di Fisica e Astronomia dell’Università di Padova dal 2020 ed è stato direttore dell’INAF di Padova dal 2018 al 2023. Ha lavorato all’INAF di Arcetri, allo Steward Observatory di Tucson, Arizona, e al Max Planck Institut für Astronomie di Heidelberg in Germania. Nella sua carriera, ha già ricevuto riconoscimenti importanti come il Premio Wolfgang Paul della fondazione Humboldt in Germania nel 2000, il Premio Feltrinelli per l’Astronomia nel 2016 e, infine, la nomina a membro dell’accademia dei Lincei nel 2019.

L’Inaf ha un nuovo presidente, Roberto Ragazzoni. Profes

Roberto Ragazzoni, neo eletto presidente dell’Istituto nazionale di astrofisica. È professore ordinario al Dipartimento di fisica e astronomia dell’Università di Padova dal 2020 ed è stato direttore dell’Inaf di Padova dal 2018 al 2023. Ha lavorato all’Inaf di Arcetri, allo Steward Observatory di Tucson, Arizona, e al Max Planck Institut für Astronomie di Heidelberg in Germania. Nella sua carriera, ha già ricevuto riconoscimenti importanti come il premio “Wolfgang Paul” della fondazione Humboldt, in Germania, nel 2000, il premio “Feltrinelli” per l’astronomia nel 2016 e, infine, la nomina a membro dell’accademia dei Lincei nel 2019. Astronomo e inventore, Ragazzoni è anche pilota d’aerei. Crediti: Riccardo Bonuccelli/Inaf

sore ordinario all’Università di Padova, già direttore dell’Osservatorio astronomico Inaf della stessa città, è un volto noto dell’astronomia a livello mondiale, soprattutto per i suoi contributi allo sviluppo di nuove tecniche di osservazione e di correzione delle immagini mediante ottica adattiva. Ragazzoni si è detto orgoglioso della nomina, e ha ringraziato il suo predecessore, Marco Tavani.

«Ho ricevuto con grande orgoglio, e non certo senza ravvisare il peso della responsabilità, la telefonata del ministro, la senatrice Anna Maria Bernini, annunciando la mia nomina alla presidenza dell’Inaf. Una telefonata concisa ma cordialissima», dice a Media Inaf  il neo eletto presidente. «Mi ha persino augurato di rimettermi in sesto perché la mia voce roca tradiva qualche malanno passeggero. E mi ha ricordato i numerosi progetti, tra cui l’Einstein Telescope, su cui il governo sta puntando».

L’articolo completo a cura di Valentina Guglielmo è su MEDIA INAF

Roberto Ragazzoni è da sempre un grande amico di Coelum e sostenitore del progetto editoriale. Come per altre iniziative di valore, Ragazzoni si è sempre speso per la diffusione della passione nell’Astronomia (e nel volo!). Ci uniamo quindi al coro degli estimatori aggiungendo agli altri i nostri complimenti e i migliori auguri per il nuovo traguardo appena raggiunto.

La direzione di Coelum Astronomia

 


Vuoi essere sempre aggiornato sul Cielo del Mese?

ISCRIVITI alla NEWSLETTER!