Home Articoli e Risorse On-Line La vittoria dell’Associazione Romana Astrofili – Shoemaker NEO Grant 2021

La vittoria dell’Associazione Romana Astrofili – Shoemaker NEO Grant 2021

Letto 185 volte
0

Importante riconoscimento per l’Associazione Romana Astrofili, tra i vincitori dello Shoemaker NEO Grant 2021

Tra gli otto vincitori del prestigioso premio Shoemaker, due sono italiani: oltre al Gruppo Astrofili Montelupo Fiorentino, si aggiudica il riconoscimento anche l’A.R.A. – Associazione Romana Astrofili. Le parole del presidente dell’associazione, Ing. Massimo Calabresi:

«L’Associazione Romana Astrofili (A.R.A), delegazione UAI, svolge la sua attività presso l’Osservatorio “Virginio Cesarini” di Frasso Sabino (RI) sin dal 1995, anno dell’inaugurazione dello stesso. Il gruppo di osservatori A.R.A ha sempre lavorato nella misura astrometrica di asteroidi e comete sin dagli Anni ’80, utilizzando da prima pellicole e lastre fotografiche e poi camere CCD».

L’associazione ha all’attivo la scoperta di due asteroidi della fascia principale (34138 Frasso Sabino e 257439 Peppeprosperini) e ha effettuato 6773 misure di posizione di 1703 oggetti (dati luglio 2021) tra asteroidi, NEO e comete. Collabora inoltre con gruppi di ricerca per la caratterizzazione di asteroidi, misure fotometriche di oggetti minori del Sistema Solare e stelle variabili.

La somma in denaro ricevuta, pari a 7.329 dollari, per la vittoria dello Shoemaker NEO Grant 2021 verrà utilizzata per sostituire la camera con una più sensibile e acquistare nuovi filtri fotometrici (sloan g’ e r’), con cui ottenere una più ampia gamma degli indici di colore da misurare e una maggior scelta delle stelle di confronto per le misure fotometriche.

Lo scopo? Poter rilevare – a parità di tempo di esposizione della vecchia camera attualmente in dotazione all’Osservatorio – oggetti meno luminosi e ottenere un migliore rapporto segnale/rumore nelle misure.

«Il progetto presentato, dal titolo “Astrometry and photometry instrumentation upgrade of 157 Observatory” è finalizzato all’attività di follow up sui NEO proponendo misure astrometriche su oggetti pari a 20-21 di magnitudine in banda V, l’incremento dell’attività di caratterizzazione fisica (misure di indice di colore) e determinazione delle curve di luce per la misura dei periodi di rotazione».

Sarà anche possibile realizzare la gestione del telescopio da remoto per consentire una maggiore produttività: sono già in corso test sul software realizzato per l’apertura del tetto scorrevole e per la gestione della strumentazione a distanza.

Complimenti per la vittoria a tutto il gruppo dell’Associazione Romana Astrofili da parte di Coelum Astronomia!

Qui l’articolo dedicato all’altro gruppo italiano tra i vincitori dello Shoemaker NEO Grant 2021, il Gruppo Astrofili Montelupo Fiorentino

 

 

 

Articolo precedenteScoperta nuova stella variabile dalla collaborazione tra gli Osservatori Hack e Hypatia
Articolo successivoLuna di Marzo 2022