Il Cielo di Dicembre

0
Il Cielo di Dicembre
Le prime ore del 4 dicembre un quarto di Luna in fase calante occulterà M67, noto ammasso aperto situato nel Cancro. L’orario indicato nella figura è quello della completa riapparizione dell’ammasso sul bordo scuro. Fenomeni di questo tipo sono considerati impossibili da fotografare a causa della forte differenza di luminosità dei due oggetti, ma riteniamo che la cosa sia oggi assolutamente fattibile grazie all’applicazione di opportune tecniche digitali.
M67
Le prime ore del 4 dicembre un quarto di Luna in fase calante occulterà M67, noto ammasso aperto situato nel Cancro. L’orario indicato nella figura è quello della completa riapparizione dell’ammasso sul bordo scuro. Fenomeni di questo tipo sono considerati impossibili da fotografare a causa della forte differenza di luminosità dei due oggetti, ma riteniamo che la cosa sia oggi assolutamente fattibile grazie all’applicazione di opportune tecniche digitali.

Inizia con dicembre la stagione in cui il cielo offre agli osservatori la parte più spettacolare di quanto è possibile vedere dal nostro emisfero, ovvero quel complesso di costellazioni che ha per centro la grande figura di Orione. Verso la metà del mese, alle 22:30, la figura del “cacciatore” sarà ancora defilata verso sudest, mentre saranno già in meridiano il Toro, con un luminosissimo Giove in opposizione, e più in basso l’anonimo Eridano. A ponente scenderanno lentamente gli asterismi che qualche mese fa dominavano lo zenit (Pegaso e Cigno su tutti), mentre ad est si preannunceranno già il Cancro e il Leone, con lo zenit attraversato dal Perseo. Un paio di ore dopo sorgerà anche Boote, mentre staranno già scendendo a ovest la Balena, i Pesci e Andromeda. Volgendo lo sguardo a sud la concentrazione di stelle brillanti ci apparirà davvero impressionante, anche per il vuoto apparente che le separa.