Home News di Astronomia Unistellar eVscope eQuinox e eVscope 2

Unistellar eVscope eQuinox e eVscope 2

Letto 693 volte
0

Avete mai sognato di poter osservare le bellezze del cielo da casa vostra, magari comodamente seduti sul vostro divano?

Oggi arrivano due strumenti targati Unistellar, nati proprio con l’obiettivo di facilitare l’osservazione del cielo soprattutto a per chi è soggetto ai danni causati dall’inquinamento luminoso che affligge le nostre città (vedi Coelum n°258 ottobre/novembre 2022). Per osservare il cielo, infatti, occorre spesso spostarsi con il proprio telescopio lontano dalle luci, meglio se in montagna, dove il cielo è molto più buio.

Un prodotto innovativo dal punto di vista dell’usabilità, che permetterà a chiunque non solo di vedere in tempo reale gli oggetti celesti più difficili da osservare, ma anche di fotografarli in modo semplicissimo, addirittura dalla città. Il tutto gestito e visualizzato dallo schermo del vostro smartphone o tablet.

Nebulose, galassie e altre meraviglie del cosmo non avranno più segreti grazie alla serie  UNISTELLAR EVSCOPE, il nuovo telescopio digitale distribuito in esclusiva per l’Italia da AURIGA srl, dotato di batteria al litio integrata che permette fino a 10 ore di autonomia continua. Potrete portarlo ovunque senza bisogno di pensare alla rete elettrica.

Non c’è bisogno di essere esperti del cielo: il telescopio è in grado di allinearsi automaticamente riconoscendo le stelle, all’utilizzatore resterà solo la fatica di scegliere uno dei più di cinquemila oggetti in memoria per inquadrarlo e osservarlo dal  dispositivo Android o iOS. E’ inoltre possibile collegare fino a 10 dispositivi, per un’osservazione ancora più coinvolgente.

PERCHE’ SCEGLIERE I TELESCOPI UNISTELLAR?

🛑 Sono telescopi che permetteno di vedere in dettaglio e a colori, anche sotto cieli inquinati, oggetti astronomici fino ad ora fuori dalla portata di qualsiasi strumento ottico.
🛑 Completa autonomia: non occorre conoscere il funzionamento di un telescopio né conoscere il cielo e le coordinate celesti per usarli.
🛑 Altamente didattici, ideali per le scuole, per gli osservatori e per gli eventi pubblici per osservare oggetti al di fuori del Sistema Solare a tutto il pubblico.
🛑 Wireless, non serve alimentazione esterna o un pc per l’utilizzo; scaricando una app gratuita si potranno condividere osservazioni e tempo reale connettendo fino a 10 dispositivi (smartphone, tablet e smart tv).
🛑Leggeri e veloci da montare pesano solo 9 kg ed sono pronti per l’utilizzo in pochi minuti.

I modelli presentati da Unistellar sono due

eVscope eQuinox 

il modello base ed anche più economico della linea, si racconta egregiamente nelle caratteristiche principali:
📌Montaggio ultrarapido, pronto all’uso in meno di 2 minuti dopo accensione
📌Batteria integrata ricaricabile per ore di osservazione senza fili
📌Puntamento automatico degli oggetti senza bisogno di nessun tipo di allineamento, grazie al riconoscimento automatico delle stelle inquadrate.
📌Visione degli oggetti celesti da tablet e smartphone, più dispositivi contemporaneamente
📌Osservazione degli oggetti anche da centri urbani grazie alla routine di pulizia dell’inquinamento Luminoso proprietaria.
📌Community Unistellar con possibilità di osservazione scientifica di asteroidi, comete o esopianeti
📌Una volta scaricata la app non serve la connessione ad internet per l’utilizzo

 

COME FUNZIONA

Il processo per la prima attivazione è semplice, basta seguire alcuni passaggi guidati.
Innazi tutto scaricare la APP Unistellar e connettersi con il telescopio grazie al ruouter di quest’ultimo. La prima sincronizzazione è autonatica,  sarà sufficiente inquadrare un punto a caso del cielo e il telescopio riconoscerà le stelle in quel campo così da individuare la posizione di puntamento. Ora si è già pronti per operare e scegliere l’oggetto da puntare, già suddivisi per categoria o costellazione. Il telescopio punterà una zona di cielo vicino all’oggetto, si ri-sincronizzerà e poi punterà in modo preciso l’oggetto. In pratica fa tutto da solo!
Finalmente ma senza attendere troppo sarà possibile osservare l’oggetto in digitale che a mano a mano che il tempo aumenterà, diventerà via via più dettagliato e luminoso.

CONSIGLI DI UTILIZZO

Particolarmente adatto per Scuole ed universià, divulgazione astronomica, astrofili, osservatori e planetari, hotel e resort ed eventi.

Esempi di Galassie in ambiente sub urbano (10k da Milano)

CARATTERISTICHE
• Diametro 114 mm
• Lunghezza Focale 450mm (f/4)
• Sensore Sony IMX224 a colori
• Ingrandimento equivalente: 50x (digitale fino a 200x)
• Peso totale: 9 Kg
• Memoria interna 64 Gb
• Magnitudine massima: fino a 16 in circa 1 minuto, da un cielo di media qualità, fino a 18 da un cielo buio di montagna con qualche minuto di posa

eVscope 2

Il secondo modello della linea, alle potenzialità del Equinox aggiunge la possibilità di osservare gli oggetti  DIRETTAMENTE DALL’OCULARE ELETTRONICO AD
ALTA DEFINIZIONE, come per ogni altro telescopio ma con molto maggior dettaglio e luminosità. Il sensore IMX347 da 4,1 Mp garantirà elevate prestazioni sugli oggetti deboli, con basso rumore elettronico

CARATTERISTICHE
• Diametro 114 mm
• Lunghezza Focale 450mm (f/4)
• Sensore Sony IMX347 a colori da 4,1 Mp
• OCULARE ELETTRONICO AD ALTA
DEFINIZIONE PROGETTATO DA NIKON
• Ingrandimento equivalente: 50x (digitale fino
a 200x)
• Peso totale: 9 Kg
• Memoria interna 64 Gb
• Magnitudine massima: fino a 16 in circa 1 minuto, da un cielo di media qualità, fino a 18 da un cielo buio di montagna con qualche minuto di posa.

 

👉👉Se volete meglio comprendere il funzionamento di questo nuovo strumento e saggiarne le caratteristiche avanzate, lo potete trovare in visione nel negozio fiorentino di Ottica Tre, dove Nicola Restaino soddisferà ogni vostro dubbio in merito all’eVscope.

Ottica tre si trova in Viale Calatafimi 12-14/R a Firenze.

Per informazioni telefoniche lo potete contattare al numero 055 600057, oppure via email al seguente indirizzo: otticatre@gmail.com

Articolo precedenteLa Radioastronomia un vanto Italiano: Progetto SKA
Articolo successivoOccultazione Luna – Marte 8 dicembre