Home Appuntamenti del Mese Cielo del Mese Ultimi sguardi a Giove e Venere

Ultimi sguardi a Giove e Venere

Letto 2.783 volte
0
A cominciare dal giorno 2, all’ora del crepuscolo serale ci sarà la possibilità di seguire una bella ma difficile congiunzione planetaria sull’orizzonte ovest. L’ora consigliata è quella delle 19:45, quando il Sole sarà appena tramontato, consentendo così a Venere (mag. –3,8) e a Giove (–1,7) di rendersi osservabili anche in un cielo ancora molto chiaro. A quell’ora Venere sarà alta circa +10°, mentre Giove, distante 5,8° verso sudovest, sarà alto +7,5°. A movimentare un po’ la scena ci penserà tuttavia un’esilissima falce di Luna crescente situata a +5,5° di altezza, 3° a sudovest di Giove. L’allineamento formato dai tre oggetti permarrà anche la sera seguente, con la Luna che si sposterà però a est di Venere. N.B. Per esigenze grafiche la dimensione del dischetto lunare è due o tre volte superiore alla giusta scala.

Dopo aver dato spettacolo il 27/28 agosto mostrandosi in congiunzione stretta con Giove, nei giorni successivi Venere proseguirà la sua corsa, arrivando a formare i primi giorni di settembre un triangolo con Giove e Mercurio (quest’ultimo però inosservabile a causa della sua modesta mag. +1,5) sopra l’orizzonte ovest. Inutile dire che l’osservabilità della congiunzione sarà fortemente condizionata dalla trasparenza del cielo e dalla rapidità con cui verranno condotte le ricerche, magari assistite dall’uso di un capace binocolo.

Triangolo che verso le 19:15 del 2 settembre, si arricchirà dell’arrivo di una sottilissima falce di Luna crescente. Molto più in basso (+2,8°) ci sarà anche Mercurio, ma con una magnitudine (+1,5) del tutto insufficiente a renderlo visibile.

Se le condizioni meteo lo permetteranno, regalandoci un cielo limpido adatto all’osservazione di oggetti bassi sull’orizzonte, la sera del 3 settembre, verso le ore 20:00, una sottilissima falce di Luna (fase 6%) avvicinerà il pianeta Venere (la distanza tra i due corpi celesti sarà di circa 2,5°). Entrambi gli astri saranno già piuttosto bassi sull’orizzonte ovest (alti una decina di gradi).

Per le effemeridi di Luna e Pianeti vedi il Cielo di Settembre


Tutti gli eventi del cielo di settembre su Coelum n. 203.

Semplicemente… clicca e leggi!

Articolo precedenteTrasloco in vista per Dawn: rotta verso una nuova orbita attorno a Cerere
Articolo successivoNettuno in Opposizione