AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
21 Novembre 2019
Ci sono 214 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia
Iscrivi alla Newsletter di Coelum Astronomia
  • Commenti Recenti

  • Parole dal Sito

  • Seguici anche su Facebook!

  • Active Members

    Avatar membro
    Avatar membro
    Avatar membro
    Avatar membro
    Avatar membro
    Avatar membro
    Avatar membro
    Avatar membro
     
  • Online Users

    Al momento non ci sono utenti online
  • Letto 5.751 volte
    Nessun commento
    Commenta
    Un evento più raro di quanto i soli tre anni passati dall’ultima occasione ci possano far pensare: per rivedere il prossimo transito di Mercurio ne dovremo infatti attendere altri tredici! Prepariamoci quindi al meglio per l’osservazione e, in caso di mal tempo, tanti consigli per la lettura!

    Il transito di Mercurio sul Sole come osservato dalla sonda SOHO per lo studio del Sole l’8 novembre 2006. Crediti: NASA/SOHO

    Il prossimo 11 novembre potremo assistere a un fenomeno astronomico molto particolare e piuttosto raro: il transito di Mercurio sul Sole. Potremo quindi osservare il piccolo pianeta mentre attraversa il disco solare.

    Si tratta ovviamente di un fenomeno prospettico che, per certi versi, è simile a un’eclisse di Sole. Normalmente siamo abituati a vedere la Luna eclissare la nostra stella, passandogli prospetticamente davanti e producendo l’affascinante fenomeno, ma, allo stesso modo, anche Mercurio e Venere (unici pianeti interni all’orbita terrestre) possono causare un’eclisse.

    Nel caso di questi due pianeti, tuttavia, si parla di “transito”, dato che le dimensioni dei due pianeti sono ben inferiori a quelle del Sole e tali da non riuscire a oscurare il nostro astro.

    Ovviamente, considerata ancora una volta la minuta dimensione di Mercurio (1/194 del diametro apparente del Sole), sarà necessario dotarsi di uno strumento ottico per osservare il raro passaggio: per vederlo comodamente basterà un binocolo o, molto meglio, un telescopio, anche a ingrandimenti non spinti (anche 50x vanno bene), purché dotati degli opportuni e indispensabili filtri solari per schermare le pericolose radiazioni del Sole, in grado di danneggiare in modo irreparabile la nostra vista.

    Attenzione quindi: non osservare mai il Sole senza le adeguate protezioni! È sufficiente un attimo di disattenzione per provocare danni molto gravi e irreversibili agli occhi.

    Qui sotto gli orari per le principali località

    All’interno del numero poi, numerosi consigli, spunti e dettagli per l’osservazione, la ripresa e per saperne di più sul fenomeno e sul piccolo pianeta del Sistema Solare.

    Come vedrò Mercurio? Cosa sarà possibile vedere? Che cos’è la “goccia nera”? Come funzionano i transiti di Mercurio? Ogni quanto possiamo osservarli?

    Consigli per la ripresa del transito

    Il transito visto dall’astronomia professionale

    Dallo speciale dedicato al transito del 2016

    Il primo transito osservato, un  curioso articolo sulla Storia dell’astronomia vista da Mercurio in transito e la Strumentazione per osservare l’evento.

    Le effemeridi di Sole e Pianeti le trovi sul Cielo di Novembre 2019

    E ancora, su Coelum astronomia 238

    ➜ Mercurio e l’enigma degli hollow di Alice Lucchetti

    ➜ Mercurio: il pianeta più vicino (o il più lontano?) di Aldo Vitagliano

    ➜ Mercurio nella letteratura di fantascienza di Marco Sergio Erculiani


    Tutti consigli per l’osservazione del Cielo di Novembre su Coelum Astronomia 238

    Leggilo subito qui sotto online, è gratuito!

    Semplicemente lascia la tua mail (o clicca sulla X) e leggi!

    L’indirizzo email verrà utilizzato solo per informare delle prossime uscite della rivista.

    Scrivi un Commento

    Devi aver fatto il login per inviare un commento