Home News di Astronomia Olimpiadi Internazionali di Astronomia 2021: al via la prima edizione online

Olimpiadi Internazionali di Astronomia 2021: al via la prima edizione online

Letto 1.888 volte
0

Sfuma la possibilità di svolgere in presenza le Olimpiadi Internazionali di Astronomia 2021, ma l’organizzazione e la gestione delle International Remote Astronomical Olympiad IRAO rimangono a carico dell’Italia. Viene scelta Milano come sede principale del comitato organizzatore, presso l’Osservatorio Astronomico di Brera dell’INAF, uno degli enti nazionali che patrocinano la competizione insieme alla SAiT (Società Astronomica Italiana).

Nei locali dell’Osservatorio di Brera si svolgeranno le prove della Squadra Italiana, che ricordiamo è formata dalla Categoria Alpha (equivalente alla categoria italiana Junior 2) e dalla Categoria Beta (equivalente alla categoria italiana Senior). Per l’edizione di quest’anno, in via eccezionale, viene istituita una nuova categoria denominata Gamma che permette la partecipazione di studenti con particolari requisiti che non hanno potuto partecipare all’edizione 2020, annullata causa emergenza covid-19.

La Squadra Italiana risulta così composta:

Categoria Alpha

  • Luppino Chiara – Liceo Scientifico e delle S.A. Statale “L. da Vinci”, Reggio Calabria
  • Trunfio Ilenia – Liceo Scientifico e delle S.A. Statale “L. da Vinci”, Reggio Calabria
  • Stoppa Raffaele – Liceo Scientifico Statale “F. Ribezzo”, Francavilla Fontana (BR)

Categoria Beta

  • Caggese Alessandra – Liceo Scientifico Statale “E. Fermi” – Bari
  • Carbone Marco – Liceo Scientifico e delle S. A. Statale “L. da Vinci” – Reggio Calabria

Categoria Gamma

  • Altomonte Vittoria – Liceo Scientifico Statale “Euclide” – Bova Marina (RC)

La Cerimonia di Apertura è prevista sabato 6 novembre in modalità on-line e le 15 squadre partecipanti saranno collegate dai loro auditorium nazionali.

Sarà possibile seguire la cerimonia di apertura in diretta sul canale YouTube:
https://youtu.be/LK6ToTcPTXA

In bocca al lupo a tutti i partecipanti!

Fonti:
www.olimpiadiastronomia.it

Articolo precedenteTRUTHS: in missione per il clima
Articolo successivoL’acqua ha fretta di formarsi: rilevata in una galassia antichissima