Home News di Astronomia Missione Rosetta: distacco confermato! Philae in viaggio verso la cometa

Missione Rosetta: distacco confermato! Philae in viaggio verso la cometa

Letto 4.349 volte
2
Dopo un viaggio lungo dieci anni, alle 10:03 di oggi (ora italiana) Philae ha lasciato Rosetta ed è ora diretto verso la Cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko!

.

Al Centro di Controllo ESOC della missione si esulta per l'arrivo della conferma del distacco di Philae dalla sonda. (pic credit: ESA/J. Mai)

Distacco confermato! Il lander Philae è in viaggio verso la cometa, dove tenterà l’atterraggio tra le 16:30 e le 17 (ora italiana).

Riassunto prima del colpo di scena finale: Alle 8:30 del mattino, malgrado un problema al sistema frenante della discesa, si è deciso comunque di dare il via libera alla separazione di Philae dalla sonda Rosetta e la manovra è avvenuta, come previsto, alle 9:35 italiane.
,
La conferma è arrivata alle 10,03, ossia 28 minuti più tardi: tanto è il tempo necessario perché il segnale arrivi al Centro di Controllo. Rosetta ha rilasciato il lander Philae nella traiettoria programmata dei tecnici per raggiungere il sito di atterraggio Agilkia (questo il nome scelto tramite un concorso promosso dall’ESA. Agilkia è l’Isola egiziana sul Nilo dove vennero trasferiti i templi di Philae in occasione della costruzione della famosa diga di Assuan). Quindi la sonda ha cominciato ad allontanarsi per seguire in sicurezza la discesa di Philae. Il tentavivo di atterraggio è ora previsto intorno alle 16:40.

Come sempre le informazioni arriveranno a noi con circa una mezz’ora di differenza.

Alle 16:30 riprenderemo quindi la diretta ESA con commento in italiano di Luigi Morielli. Vi aspettiamo!
.

Se vi siete persi la diretta di questa mattina, con il momento del distacco, ecco qui di seguito la registrazione della prima parte della trasmissione di Coelum, disponibile anche sul nuovo canale Youtube di Coelum Astronomia.

E non dimenticate l’offerta valida solo per oggi!!

.

Articolo precedenteAl Planetario di Ravenna
Articolo successivo17-18 Novembre: LEONIDI al minimo, ma cielo scuro

2 Commenti