Home News di Astronomia Missione Demo-2: Lancio rimandato

Missione Demo-2: Lancio rimandato

Letto 5.133 volte
0
Il Falcon 9 con la Crew Dragon della SpaceX nel Complesso di Lancio 39A il 27 maggio 2020, a 43 minuti dal lancio. Il meteo non prometteva bene... Image credit: NASA TV

Niente da fare: a causa delle condizioni meteo il lancio della missione Demo-2 della Nasa è stato rimandato. Le prima finestra di lancio possibile è sabato 30 maggio alle ore 21:22 (ora italiana).

Poco prima del lancio previsto ieri alle 22:32 ora italiana, il bollettino meteo è stato inesorabile: solo una partenza imminente sarebbe stata possibile, o si sarebbe dovuto rimandare perché le condizioni stavano rapidamente peggiorando. Ma le complicate operazioni di lancio sono programmate in modo precisissimo e un cambiamento così ravvicinato, sia pure di pochi minuti, è impossibile.

Il lanciatore Falcon 9 e la capsula Crew Dragon di SpaceX si sarebbero dovute staccare dalla storica rampa di lancio 39A di Houston, per portare gli astronauti americani Robert Behnken e Douglas Hurley in orbita terrestre bassa a bordo della Stazione spaziale internazionale (Iss).
La missione Nasa Demo-2 rappresenta il test finale della compagnia privata di Elon Musk, e aprirà ufficialmente l’era delle missioni spaziali con equipaggio affidate a compagnie private.

L’appuntamento con la storia dell’esplorazione spaziale è solo rimandato.

Qui sotto il video in cui viene comunicato agli astronauti che il lancio è stato rimandato, a destra nel twit della NASA, il portellone della Crew Dragon è stato aperto e i sedili degli astronauti ruotano per facilitare la loro uscita dalla navicella, in attesa del prossimo tentativo di sabato. Credits: NASA/SpaceX


Articolo precedenteUna nuova era si fa spazio: intervista a Fabio Pagan
Articolo successivoUAI – Unione Astrofili Italiani