Home News di Astronomia Marte e la cometa. Segui l’incontro con Coelum!

Marte e la cometa. Segui l’incontro con Coelum!

Letto 9.060 volte
2

Domenica 19 ottobre la cometa Siding Spring incontra Marte (al link tutti i dettagli per l’osservazione).

Un evento unico nel suo genere data la ravvicinata distanza del passaggio della cometa C/2013 A1, nota come Siding Spring, che passerà a soli 139 mila km dalla superficie del Pianeta Rosso (circa un terzo della distanza Terra – Luna e meno di un decimo di qualsiasi altro passaggio di comete vicino alla Terra).

Il momento della minima distanza si avrà attorno alle 20:30 ora italiana, ma l’evento verrà seguito già nelle ore precedenti da numerosi Osservatori, sia da terra che dallo spazio, che continueranno a seguirlo e a raccogliere dati anche parecchie ore dopo il passaggio ravvicinato.

I posti in “prima fila” saranno ovviamente occupati dalla NASA, che ha mobilitato una vera e propria flotta di sonde; a partire da quelle in orbita attorno al pianeta e i rover sulla sua superficie  (cliccare l’immagine qui a sinistra per l’elenco delle sonde che seguiranno l’evento).
.

Dall’Italia però sarà possibile seguire l’evento solo durante una breve finestra temporale, a cavallo tra il crepuscolo e il tramonto del pianeta.
.

Seguite l’evento qui con noi su coelum.com!

Dalle 18:45 per circa un’ora e mezza non mancate alla diretta durante la quale Stefano Capretti (AstronomiAmo) seguirà Marte e l’avvicinarsi della cometa commentando le notizie che perverranno dagli Osservatori terrestri e dalle agenzie spaziali; grazie anche alle immagini che, meteo permettendo, Antonello Medugno (NadirAstronomia) riprenderà dal suo Osservatorio di Capua (Caserta – Newton WP 250mm f/4 e camera CCD ATIK 490mono, filtri RGB, il tutto su montatura Fornax 51).

Per chi invece non potrà stare davanti al pc, la diretta verrà seguita anche via Twitter e Facebook da Giuseppe Petricca (Astronomia Pratica – @AstroPratica – Pagina FB).

.

Articolo precedenteEclissi lunare ripresa da Mercurio
Articolo successivoLa Luna -quasi sul filo dell’orizzonte- occulterà Saturno

2 Commenti