Tempo di lettura: 2 minuti

Quello della mattina del 13 giugno sarà un appuntamento per chi non teme di fare le ore piccole pur di osservare il cielo! L’orario consigliato per l’osservazione, in effetti, non è dei più comodi, le 3:00 di notte… Cionondimeno, chi vorrà affrontare la levataccia (o evitare di coricarsi), volgendo lo sguardo verso est-sudest, potrà facilmente individuare la Luna, in fase di Ultimo Quarto, in congiunzione con una stellina spiccatamente arancione: è il pianeta Marte (mag. –0,2), situato ad una distanza di circa 3° 15’ a nord-nordest della Luna.

Un’occasione anche per l’osservazione del nostro satellite seguendo i consigli del nostro Francesco Badalotti (clicca qui a destra).

Ma non solo… L’incontro avverrà tra le stelle dell’Acquario e sebbene a vista possa sembrare un intimo ed esclusivo abbraccio tra Luna e Marte, in realtà, molto meno appariscente, è presente un terzo “invitato” che, in modo un po’ sommesso, si aggiunge a questo quadro: è il pianeta Nettuno (mag. +7,9). Impossibile da vedere a occhio nudo (ci servirà necessariamente un telescopio di diametro generoso per scorgerlo, o un buon binocolo e un po’ di esperienza per individuarlo), il pianeta si troverà a circa 1° 30’ a nord-nordest di Marte, proprio sulla congiungente tra quest’ultimo e la Luna.

• Leggi anche La ripresa fotografica amatoriale di Urano e Nettuno su Coelum astrnomia 239

Le effemeridi di Luna e Pianeti le trovi nel Cielo di Giugno 2020 su coelum.com


Tutti consigli per l’osservazione del Cielo di Maggio su Coelum Astronomia 245

Leggilo subito qui sotto online, è gratuito!

Semplicemente lascia la tua mail (o clicca sulla X) e leggi!

L'”abbonamento” è gratuito e serve solo per informare delle prossime uscite della rivista.