Home News di Astronomia Luca Parmitano pronto a prendere il ruolo di comandante della ISS

Luca Parmitano pronto a prendere il ruolo di comandante della ISS

Letto 5.614 volte
0
Luca Parmitano a bordo della Stazione Spaziale durante il suo primo collegamento dedicato ai media europei, il 29 luglio scorso.

Terzo europeo e primo italiano ad assumere il comando della Stazione Spaziale Internazionale, Luca Parmitano si trova ora a metà della sua permanenza a bordo.
Il 2 ottobre, il cosmonauta Alexei Ovchinin, che rientrerà a terra il giorno 3, passerà le consegne al nostro Luca che diverrà (per esteso) International Space Station crew commander ovvero comandante dell’equipaggio, dando inizio così alla Expedition 61.

Il comando vero e proprio della stazione spaziale infatti si trova a terra, al centro di controllo in mano ai direttori di volo, ma se c’è un’emergenza a bordo è il comandante dell’equipaggio a dover intervenire e a diventare vitale perché la missione continui e abbia successo. Ma non è l’unico caso in cui interviene, è suo compito far si che l’equipaggio si trovi sempre nelle migliori condizioni per portare avanti tutti i compiti assegnati, ed ha anche quindi la responsabilità di tenere alto il morale e il benessere dei compagni a bordo.

La cerimonia di cambio di comando verrà trasmessa in diretta streaming sui canali di NASA TV tra le 15:20 e le 15:40 (CEST) del 2 ottobre, e potrete seguirla anche qui sotto.

Cosa farà quindi ora Luca Parmitano?
Oltre a seguire gli esperimenti a bordo della missione Beyond (ve ne abbiamo parlato nell’articolo dedicato Missione Beyond sul numero di settembre), si troverà ad assumere il comando in un momento particolarmente indaffarato per le operazioni della Stazione.
Sono state programmate infatti più passeggiate spaziali a novembre per estendere la vita dell’Alpha Magnetic Spectrometer (AMS-02), un rivelatore di raggi cosmici creato per analizzare le proprietà della materia oscura, dell’antimateria e della materia mancante, per lo studio dell’origine dell’Universo. Poi Luca stesso dovrà testare il controllo remoto di un robot sulla Terra, che raccoglierà campioni di terreno sotto la direzione di ricercatori dell’esperimento Analog-1.

Luca ha già espresso il suo orgoglio nel ricoprire questo ruolo: «Sono onorato che il programma della Stazione Spaziale mi abbia scelto per questo ruolo, e allo stesso tempo emozionato per l’incarico. Essere il comandante delle persone più addestrate e preparate sulla Terra e fuori, può non essere semplice».
«Mi vedo come un facilitatore, il mio scopo sarà di mettere tutti nella condizione di lavorare al meglio delle proprie capacità. In definitiva, però, sono responsabile per la sicurezza dell’equipaggio e della Stazione, e per il successo della missione in generale».

Buon lavoro, Comandante!

Potete seguire le attività di Luca Parmitano tramite la pagina lucaparmitano.esa.int che riunisce blog, canali social e youtube.
Da non perdere le puntate del podcast Luca & Beyond sui principali fornitori di podcast e nelle pagine del blog.


Di Anelli, Comete, Telescopi e Vapor d’Acqua
La prima cometa interstellare! Ma che età hanno gli anelli di Saturno? Leonardo precursore anche dell’invenzione del telescopio? Vapore acqueo trovato per la prima volta nell’atmsfera di una super-Terra e molto altro ancora su…

Coelum Astronomia di Ottobre 2019
è online, come sempre in formato digitale, pdf e gratuito.
Lascia la tua mail o clicca sulla X e leggi!

L’indirizzo email serve solo per informare delle prossime uscite della rivista.

Articolo precedenteIl secondo oggetto interstallare in visita mai osservato ha un nome: 2I/Borisov
Articolo successivoAccademia delle Stelle