Home News di Astronomia Hayabusa 2. Addio a Ryugu!

Hayabusa 2. Addio a Ryugu!

Letto 6.543 volte
0
Una foto commemorativa ripresa ieri mattina nella "Control Room" della missione

La mattina del 14 novembre, alle 10:05 in Giappone (in Italia erano ancora le 2:05 di notte), l’intrepido esploratore nipponico Hayabusa2 ha iniziato la manovra di separazione definitiva da Ryugu, dopo 28,5 mesi di “convivenza”. I motori RCS hanno impresso alla sonda una velocità di allontanamento di 10 cm/s e, lasciata la “Home Position” a 20 km dall’asteroide, adesso la distanza tra i due è già salita oltre i 26 km sulla base dei dati “real time” collezionati sul portale realizzato da Luca Cassioli.

Tutte le fasi per il rientro della sonda. Crediti: Jaxa

Come mostrato nella slide qui sopra, l’attuale fase di addio (farewell) durerà fino a lunedi. Poi la sonda uscirà dalla sfera di influenza gravitazionale di Ryugu (65 km di distanza) e dopo alcuni test accenderà i motori a ioni. Il ritorno nei pressi della Terra, con il rilascio dei campioni raccolti su Ryugu, è previsto per la fine del prossimo anno.

Images: JAXA, Chiba Institute of Technology & collaborators - Movie: Marco Di Lorenzo

Attraverso questa galleria in tempo reale è possibile ammirare le immagini riprese durante la fase di allontanamento da Ryugu; dal 18 Novembre, la sonda cambierà assetto e le riprese verranno interrotte.

Qui a sinistra, la prima animazione, basata su due singole riprese ONC-T scattate a distanza di 22,5 ore (alle 3:59 UT di ieri e alle 2:29 di stamane), dunque dopo circa 3 rotazioni dell’asteroide, in modo da mostrare lo stesso lato mentre la distanza passava da 20,7 a 27,8 km (velocità media 8,8 cm/s, stima basata sulle dimensioni apparenti dell’asteroide).

Nei prossimi giorni pubblicheremo su Aliveuniverse.today mosaici e animazioni sulla base di queste immagini, perciò rimanete sintonizzati!

Per saperne di più sulla missione

Tutte le news su coelum.com

Speciale Hayabusa-2 su Coelum Astronomia 226


☀️ Il Transito di Mercurio sul Sole ☀️

Tutti i dettagli per l’osservazione del transito e tante curiosità ed enigmi sul piccolo pianeta. 50 anni fa: Apollo 12, la conferma. Ritratto di Annibale De Gasparis a 200 anni dalla nascita.

Coelum Astronomia di Novembre 2019
è online, come sempre in formato digitale, pdf e gratuito.
Lascia la tua mail o clicca sulla X e leggi!

L’indirizzo email serve solo per informare delle prossime uscite della rivista.

Articolo precedenteLuna e Regolo allo scoccare della mezzanotte
Articolo successivoFOCUS LIVE 2019