Home Appuntamenti del Mese Cielo del Mese C/2018 V1 Machholz-Fujikawa-Iwamoto. Una nuova cometa nel cielo delle mattine di novembre!

C/2018 V1 Machholz-Fujikawa-Iwamoto. Una nuova cometa nel cielo delle mattine di novembre!

Letto 8.278 volte
0
C/2018 V1 ( Machholz-Fujikawa-Iwamoto )
C/2018 V1 ( Machholz-Fujikawa-Iwamoto ) ripresa da Didac Mesa Romeu, l'11 novembre 2018. Fonte: www.aerith.net

Si chiama C/2018 V1 Machholz-Fujikawa-Iwamoto ed è stata scovata clamorosamente (di questi tempi) in visuale da Donald E. Machholz (alla sua dodicesima scoperta) il 7 novembre e confermata indipendentemente da S.Fujikawa e M. Iwamoto. Qui trovate la mpec del Minor Planet che riporta le osservazioni di conferma e tutti i dati orbitali e le effemeridi previste per le prossime settimane.

L’ oggetto, di passaggio in questi giorni nella Vergine, è quindi ben osservabile, per poco tempo al mattino prima dell’alba, verso est-sudest fino alla seconda decade di novembre.

Visibilità al mattino, durante il crepuscolo astronomico, da una località del Centro Italia.

Poi il disturbo lunare e il suo abbassamento sull’orizzonte renderanno le cose più difficili. A fine novembre scomparirà nelle luci dell’alba, impedendoci di vedere il suo picco luminoso (previsto il 2 dicembre al perielio) stimato attorno alla sesta-settima magnitudine.

Di decima magnitudine alla scoperta, è però aumentata velocemente di luminosità, riporto una mia osservazione datata 13 novembre eseguita con il fido binocolone 20×90: “oggetto facile perché relativamente compatto e piccolino. È attorno all’ottava magnitudine. Chioma uniforme senza apprezzabile condensazione centrale”.

Potete seguire gli aggiornamenti sulla magnitudine osservata e prevista sempre sull'ottimo sito www.aerith.net/comet/catalog/2018V1/2018V1.html

Potete seguire gli aggiornamenti sulla magnitudine osservata e prevista sempre sull’ottimo sito www.aerith.net

Qui anche la segnalazione, l’astrometria, effemeridi e altri contributi a cura di Ernesto Guido (in inglese).

Ricordiamo poi che il 14 novembre, in direzione sudest attorno alle 5:45, avremo un transito della Stazione spaziale internazionale mentre, sempre nel campo della Vergine, Venere si sta avvicinando in questi giorni alla stella alfa della costellazione e il 15 novembre la raggiungerà: orario consigliato attorno alle 5:30 per assistere e riprendere una bella congiunzione tra Venere e Spica.

Motivi in più per osservare il cielo del mattino, anche con l’ausilio di uno strumento, a caccia di questa nuova cometa!

Leggi anche

Si avvicina la Wirtaten, nella rubrica dedicata alle comete a cura di Claudio Pra su Coelum astronomia di novembre.


Coelum Astronomia 227 - 2018Tutti consigli per l’osservazione del Cielo di Novembre su Coelum Astronomia 227

Leggilo subito qui sotto online, è gratuito!

Semplicemente lascia la tua mail (o clicca sulla X) e leggi!

L’indirizzo email verrà utilizzato solo per informare delle prossime uscite della rivista.

Articolo precedenteGruppo Astrofili Vicentini “G. Abetti”
Articolo successivoVenere raggiunge Spica nel cielo del mattino