Home Il Blog di Coelum Astronomia Il Blog della Direttrice Eccoci qui, pronti, si ri-parte!

Eccoci qui, pronti, si ri-parte!

Letto 4.517 volte
0

Coelum Astronomia non molla mai. Cerca strade, si rinnova, inventa soluzioni, guarda a quanto è possibile, pesa ogni opzione, valuta ogni strada, e rimane fedele alla missione principale: raccontare l’Astronomia a tutti gli appassionati.

Oggi Coelum, una rivista a cui noi tutti siamo profondamente affezionati, affronta un’altra sfida, una risposta reattiva ai cambiamenti imposti dalle regole della comunicazione, che mai come ora introduce costantemente nuovi strumenti e nuove tecniche. Cambia ed evolve anche il pubblico che sviluppa ed alimenta nuove abitudini nella fruizione delle notizie. Un pubblico interessato, mai come ora, ad un’informazione assolutamente attenta ed accurata, vuoi anche complice il periodo difficile e funesto attraversato (tutti con le dita incrociate!) che ha alzato l’asticella della qualità.

A noi dello staff della Visione Futuro, l’onore di condurre la rivista attraverso questo passaggio cruciale. Saremo responsabili di un prestigioso bagaglio storico da conservare e valorizzare, mentre con lungimiranza dovremo saper guardare a nuovi servizi e, ove necessario, valutare nuove collaborazioni anche e soprattutto fra i tantissimi giovani che oggi contribuiscono alla diffusione della cultura scientifica nei modi più originali.

Sarà questa la vera sfida, fare da collante fra tradizione e novità, ma è una sfida che vogliamo cogliere con entusiasmo. Un impegno per un lavoro sereno, costante e duraturo negli anni.

Il nostro più grande grazie a chi nel tempo ha contribuito a rendere Coelum Astronomia un gioiello fra i progetti di diffusione delle Scienze. Un ringraziamento speciale va al precedente editore e alla sua redazione per la fiducia riposta nelle nostre potenzialità e nei nostri progetti.

Dal 1997 Coelum accompagna la nostra passione per l’Astronomia.. e continuerà a farlo ancora per molto tempo!

Molisella Lattanzi
Direttrice

Articolo precedenteTempeste solari e aurore boreali sopra New York
Articolo successivo“Ad Sidera. C’era una volta celeste”, nostalgia del cielo stellato