Home Articoli e Risorse On-Line JWST Updates: l’Allineamento degli Specchi

JWST Updates: l’Allineamento degli Specchi

Letto 360 volte
0

Oggi 16 marzo la NASA si terrà un briefing virtuale con i media per fornire gli ultimi aggiornamenti sull’allineamento dello specchio del telescopio spaziale. Puoi seguire l’incontro qui

I partecipanti condivideranno i progressi compiuti nell’allineamento degli specchi di Webb, ottenendo un’immagine completamente focalizzata di una singola stella.

Maggiori approfondimenti sul JWST sul nuovo numero 255 di Coelum: il ricco dossierJWST una sfida vinta” – non perdere la prevendita qui!

Una missione dai nuovi orizzonti

Il James Webb è un telescopio spaziale a raggi infrarossi, lanciato il 25 dicembre 2021, dallo spazioporto di Arianespace a Kourou, nella Guinea Francese, trasportato in orbita solare da un razzo Ariane 5.

Rappresentazione grafica del telescopio. Credit: NASA

Nelle ultime settimane, il team di ricercatori responsabili del progetto ha catturato con successo la luce delle stelle attraverso ciascuno dei 18 segmenti speculari di Webb. Questi 18 singoli punti di luce sono stati quindi perfezionati e impilati uno sopra l’altro, per formare un’immagine di allineamento iniziale di una singola stella. Da allora, in fasi di allineamento chiamate “fasatura grossolana” e “fasatura fine”, gli ingegneri hanno apportato piccoli aggiustamenti alle posizioni dei 18 segmenti dello specchio primario in modo che agissero come uno solo, producendo un’immagine singola e focalizzata.

Webb, che ricordiamo comprendere una partnership internazionale anche con l’ESA (Agenzia spaziale europea) e l’Agenzia spaziale canadese, si è dispiegato nella sua forma finale nello spazio ed ha raggiunto con successo la sua destinazione a 1 milioni di miglia dalla Terra. Ora è in fase di preparazione per le operazioni scientifiche. Il team Webb rilascerà le prime immagini e dati scientifici del telescopio quest’estate dopo aver completato l’allineamento del telescopio e aver preparato gli strumenti.

Lo scopo è quello di esplorare ogni fase della storia cosmica, dall’interno del nostro Sistema Solare alle galassie più lontane nell’Universo primordiale e tutto il resto. Così Webb rivelerà nuove e inaspettate scoperte e aiuterà l’umanità a comprendere le origini dell’Universo.

Il pubblico potrà seguire i progressi del telescopio tramite un “Dov’è Webb?”, un tracker interattivo proposto dalla NASA.

Fonti:

Release: https://www.nasa.gov/press-release/nasa-to-discuss-progress-as-webb-telescope-s-mirrors-align

È aperta la prevendita del n. 255 di Coelum Astronomia con l’approfondimento sul JWST

Hai già prenotato la tua copia?  → Disponibile qui

Articolo precedenteCoelum_Astronomia_242_03_2020
Articolo successivoARRIVATO! – n. 255 Coelum Astronomia